Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Aprile - ore 20.56

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Un bilancio innovativo e coerente, ridurremo debito di un milione"

Il sindaco di Sarzana Ponzanelli e l'assessore Baroni hanno illustrato il documento che domani sarà sottoposto all'assemblea comunale. "Cambiamento radicale nell'approccio, lavoriamo per riportare debito a dimensioni più consone".

domani il voto in consiglio
"Un bilancio innovativo e coerente, ridurremo debito di un milione"

Sarzana - Val di Magra - “Abbiamo sulle spalle circa 28 milioni di debiti residui per mutui che vogliamo contenere e ridurre, un onere sproporzionato per un Comune come questo che determina un peso importante di circa 1,6 milioni di euro all'anno di rimborsi. Ma già da quest'anno riusciremo a ridurlo di circa un milione”. Così questa mattina l'assessore Baroni il quale insieme al sindaco ha illustrato i contenuti principali del bilancio 2019 di Sarzana che domani approderà in consiglio comunale. “Presentiamo il nostro primo bilancio – ha sottolineato Cristina Ponzanelli – nuovo, innovativo, al passo con i tempi e indirizzato al rilancio della città, in piena armonia con il nostro programma elettorale. Ringrazio la giunta e la maggioranza per essere riusciti a presentare in modo compatto le cose che avevamo annunciato in campagna elettorale; l'assessore Baroni e gli uffici per il grandissimo lavoro svolto in questi mesi e i cittadini per la possibilità che ci hanno concesso di poter mettere in atto un radicale cambiamento della città. Ereditiamo una situazione difficile, l'ottica – ha puntualizzato – è quella di continuare ad abbassare questo disastroso debito complessivo che ogni sarzanese si trova sulle spalle. Ci aspettiamo il voto favorevole di tutti, anche dell'opposizione perché ci sono novità importanti e richieste anche da loro”.

“L'approccio nella costruzione del bilancio – ha affermato Baroni, docente di Management delle Public Utilities all'Università di Pisa – è stato di programmazione, ripartendo sostanzialmente da zero. Abbiamo utilizzato la tecnica del “budget zero” che prevede che per ogni capitolo si vada a rivedere e a riprogrammare le singole spese in base alle necessità. Una programmazione razionale e pensata, siamo andati a ridurre necessariamente delle spese, alcune superflue come ad esempio un contratto che la Polizia Municipale aveva per la rilevazione delle infrazioni e che ci porterà ad un risparmio di circa duecentomila euro, oppure riduzioni riguardanti le spese per il direttore del distretto sociosanitario che ricadevano tutte su Sarzana mentre ora saranno ripartite fra tutti i comuni. Abbiamo cercato di rendere il bilancio uno strumento di programmazione e quanto più possibile razionale nei suoi contenuti”.

Contenuti che riguardano ovviamente tutte le principali macro-aree (specificate di seguito) relative alla gestione della città e che comprendono investimenti e razionalizzazioni su alcune voci. “Ci sono tantissimi capitoli di spesa – ha concluso Baroni – e ce li siamo visti uno a uno riconsiderandone la consistenza e l'utilità. Ricordo ad esempio un capitolo non estremamente significativo nel quale erano previsti dodicimila euro, abbiamo verificato che ne erano stati spesi duemila e per l'anno 2019 ne abbiamo previsti più o meno altrettanti senza fare logica incrementale”.

I contenuti principali del nuovo bilancio
Sicurezza
Uno dei punti caratterizzanti dell'amministrazione Ponzanelli che fin da subito ha mostrato la ferma volontà di investire in sicurezza. Una grande novità è rappresentata dagli sgravi fiscali fino a 200 euro, rivolti a coloro che installeranno telecamere su immobili destinati ad attività commerciali e di artigianato. L'investimento complessivo sulla video-sorveglianza prevede l'arrivo di un contributo ministeriale da 155mila euro a cui se ne sommerà uno ulteriore di 60mila proveniente dalla Regione, già inseriti a bilancio. È previsto anche l'acquisto di automezzi in dotazione alla polizia municipale per 55mila euro, oltre all'assunzione a tempo indeterminato di un'unità di personale e di tre a comando: una risposta molto importante per un organico di polizia locale oggi ridotto all’osso.

Commercio
Nel settore motore dell'economia cittadina finalmente si mette mano a una delle questioni da sempre sul tappeto e da sempre invocate dagli operatori commerciali per spronare la ripresa del settore: via al taglio della pressione fiscale sui fondi sfitti con l' IMU che passerà dal 10,6 al 7,6 per mille per i proprietari che affitteranno immobili destinati a negozi, botteghe e artigianato.

Grandi opere – viabilità
È certamente questo il capitolo più consistente e importante del Bilancio 2019 che l’amministrazione Ponzanelli ha annunciato come elemento essenziale del suo programma di mandato ed è puntualmente inserito a bilancio. Non a caso prevede lo sblocco e l'apertura dei cantieri per il completamento della piscina di Santa Caterina (costo intervento 1.835.148,21 euro di cui 318.390,80 derivanti da contributo regionale, 1.500.000 euro da contributo Cipe e co-finanziamento comunale di 16.757,41 euro). Emerge poi tutta la complessa vicenda della viabilità di via Paradiso con la realizzazione del ponte sul Calcandola per un investimento di 2.600.000 euro (2.470mila coperti da contributo regionale e 130mila a carico del Comune), della messa in sicurezza del ponte della Budella (investimento da 120mila euro si cui 114mila dalla Regione) e dell’intera riqualificazione del quartiere della Bradia. Le grandi opere ricomprendono anche l'efficientamento della scuola di Nave: anche qui consistente il sostegno della Regione che poterà nella casse comunali 346.23 euro grazie ai fondi Por Fesr Liguria, a cui si sommerà il cofinanziamento comunale coperto con mutuo da 230.781 euro.

Territorio – lotta al dissesto idrogeologico
Investire in manutenzione significa investire in sicurezza: previsto un piano straordinario di messa in sicurezza dei torrenti dove saranno investiti fino a 160mila euro, di cui 150mila da contributo regionale già intercettati. Un cambiamento radicale nella visione sulla sicurezza del territorio: nel precedente bilancio i fondi messi a disposizione sulla pulizia di rivi e torrenti erano 12mila. Il lavoro quotidiano non esclude gli investimenti nelle grandi opere che proseguono di pari passo: previsto il completamento dell'argine del Parmignola col contributo regionale di 396mila euro.

Riqualificazione urbana
Anche qui è prevista una risposta straordinaria a un problema purtroppo ordinario. In due anni sono già stati previsti interventi sui marciapiedi del territorio comunale per 180mila euro e interventi su strade e asfaltature in tre anni per 580mila euro.

Promozione della città e marketing territoriale
Per la prima volta l'imposta di soggiorno, che prevede un gettito di ben 175mila euro, sarà destinata per 110mila euro a iniziative di marketing territoriale e promozione della città e per 65mila per interventi a favore del decoro urbano di Sarzana. L’impegno segue un accordo operativo tra comune e associazioni di categoria.

Sarzana culturale
Consistente l'impegno nel settore culturale, inteso oggi come essenziale veicolo di rilancio della città. Qui, nel 2019, oltre all'utilizzo dell'imposta di soggiorno che sarà investita anche in eventi culturali sono previsti investimenti per 233mila euro di cui 133mila provenienti direttamente da risorse di bilancio e 100mila da sponsorizzazioni. Oltre a questi, 35mila sono già stati investiti nella gestione del Teatro degli Impavidi che finalmente risponde alla duplice esigenza di garantire elevata qualità e un impegno certo per l’ente. Oltre a tutto questo, è già stato previsto un capitolo a parte per il Festival della Mente che prevede una spesa di 75mila euro, oltre alle sponsorizzazioni dedicate.

Comunicazione, Urp, social media
Cambia la comunicazione diretta con il cittadino e non solo: Sarzana si mette al passo con i tempi investendo 30mila euro su una comunicazione moderna e digitale. Con questo bilancio cultura, comunicazione, promozione della città e marketing territoriale si presentano finalmente legate da una visione comune.

Sarzana sociale e solidale
Di pari passo con una maggiore attenzione ai servizi alla persona, dopo anni di cronica carenza, il Comune procederà all'assunzione di un nuovo assistente sociale a tempo indeterminato. Per la riqualificazione delle case popolari è stato inserito uno stanziamento eccezionale di 257.852,43 euro in due anni, da contributo regionale. Molto importante infine lo stanziamento sull’abbattimento delle barriere architettoniche, tema sul quale la sensibilità del sindaco e della maggioranza è nota: 25.000 euro nel 2019 e nel 2020, 30.000 euro nel 2021.

Mutui e debito
Nel 2019 i mutui a carico dell'ente saranno per complessivi 1.134.782,50 euro: l'indebitamento complessivo dell'ente passerà da 29.120.997 euro di inizio 2018 a 28.181.320 euro del 2019, con un consistente alleggerimento sulle spalle dei sarzanesi. Risposte molto importanti per i sarzanesi dunque, unite addirittura a un stanziale alleggerimento del debito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News