Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Febbraio - ore 21.15

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Stiamo fronteggiando un bilancio parallelo"

Nell'ultima seduta il consigliere di maggioranza ha accusato la precedente giunta: "Ogni voce fuori bilancio tradisce azione non conformi". Casini: "Sulle scuole restano problemi, sul ponte della Budella cittadini presi in giro".

Rampi attacca la gestione Cavarra
"Stiamo fronteggiando un bilancio parallelo"

Sarzana - Val di Magra - Con dieci voti favorevoli, quattro contrari del Pd e l'astensione di Giorgi e Mione, nella sua ultima seduta il consiglio comunale di Sarzana ha approvato due variazioni urgenti al proprio bilancio relative, fra le altre voci, a sponsorizzazioni in entrata e a interventi di miglioramento della scuola di Crociata in uscita. Una pratica che apparentemente offriva pochi spunti di dibattito ma che si è infiammata dopo l'intervento della consigliera Casini del Partito Democratico, che ha fortemente criticato l'azione della giunta Ponzanelli.

“Per la maggioranza queste variazioni sono la presa d'atto di un risultato ottenuto dalla precedente amministrazione – ha detto l'ex assessore – i contributi di Coop Liguria e Coopselios erano già stati individuati e destinati agli eventi culturali. Voi avete deciso di utilizzarli diversamente per le scuole, tema sul quale però non è stato detto tutto. Una manovra che non ha cambiato nulla perché oltre duecento studenti sono stati trasferiti in edifici che non raggiungono l'indice sismico sufficiente. Sono stati spesi soldi anche per strutture di proprietà della Provincia come il Parentucelli-Arzelà ma a me risulta che oltre a non aver risolto i problemi sismici, si siano creati disagi ad alunni e genitori. Penso ad esempio – ha sottolineato - all'indisponibilità degli spogliatoi della palestra delle Poggi-Carducci o, per chi fa tempo pieno a Crociata e deve mangiare nella stessa aula delle lezioni, mentre al liceo mangiano nell'atrio. Buttate fumo negli occhi dicendo di cambiare tutto ma senza cambiare nulla – ha rincarato – e posso portare altri esempi: le telecamere di videosorveglianza arriveranno grazie a protocollo firmato dalla precedente giunta a maggio, i parcheggiatori abusivi dopo le tante promesse in campagna elettorale sono ancora al loro posto mentre si schedano i ragazzi che distribuiscono “Lotta Comunista”. Vogliamo parlare del ponte della Budella? Anche qui sembra che sia passato il ministro Toninelli: si è chiuso e poi si è riaperto con cartello che suggerisce di mantenere distanza di sicurezza. Una presa in giro, dopo quattro mesi dovreste assumervi delle responsabilità”.

Parole che si sono allontanate dalla questione all'ordine del giorno, e che hanno trovato una dura replica da parte dall'esponente della maggioranza Rampi che ha risposto con argomenti che sicuramente torneranno nella sala di Palazzo Roderio. “Il cambio di gestione si vede anche nell'attenzione che si riserva al bilancio. Lei – ha detto rivolgendosi a Casini – era assessore quindi dovrebbe conoscere le dinamiche degli ultimi due anni, in caso contrario lo farà quando parleremo dei debiti fuori bilancio, e come in troppe occasioni siano stati gestiti molti interventi in modo del tutto erroneo dal punto di vista contabile. Nelle relazioni che iniziano ad arrivare sull'utilizzo dei fondi da parte dell'amministrazione Cavarra – ha affermato - abbiamo riscontrato una costante richiesta ai dirigenti di usare fondi su determinati capitoli per opere o manifestazioni per i quali non era prevista copertura. Stiamo fronteggiando in maniera sistematica una sorta di “bilancio parallelo” a quello che veniva portato e votato in consiglio comunale. Casini ricorderà le “maggiori spese” per lo Iat nonostante la presenza di una convenzione, ebbene venivamo prese risorse dai capitoli non pertinenti, visto che su quella voce c'erano quattromila euro per la mostra di Gironda. Lei leggerà le relazioni di Rossi e Mugnaini su come mai si generavano debiti fuori bilancio perché c'erano ancora da fare lavori sul teatro e non c'erano più fondi relativi: senza variazioni si disponevano spese prive copertura, questo era il vostro modo di gestire la finanza pubblica”.

Il consigliere di FdI ha poi attaccato: “Avete provato a farvi pagare con soldi pubblici la chiusura della campagna elettorale con Ruffini, e visto come è andata avremmo potuto fare una colletta, abbiamo un elenco di cinque pagine di fatture che permettono di ricostruire tutto. Ogni voce di debito fuori bilancio tradisce una vostra azione non conforme alle norme di contabilità, ogni volta che avevate un dubbio chiedevate un parere a un avvocato. Avete speso 1.168 euro per chiedere come spostare un parcheggio pubblico nell'area mercatale o come si nominava il direttore dell'ente Parco di Montemarcello, visto che forse dovevate piazzare qualcuno. La cosa grave è che non chiedevate mai anche il parere di conformità contabile, ora però ci sono le fatture e vorrei sapere chi le pagherà. Avete lasciato una situazione – ha specificato Rampi - in cui le maggiori entrate sono le uniche risorse di cui disponiamo perché nei primi sei mesi dell'anno per finanziare le associazioni che dovevano portare consenso elettorale avete tirato fuori 130mila euro contro una media di settantamila. Abbiamo trovato capitoli esauriti come se fosse la pesca libera, finiti quelli si è iniziato a spendere fuori dalle disponibilità. I dati del bilancio – ha concluso - vi toglieranno il sorriso per parecchio tempo, ci sono cifre che qualcuno di voi si dovrà pagare perché non so se il consiglio vorrà ratificare questa gestione parallela del bilancio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News