Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 09 Dicembre - ore 22.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Sicurezza sismica delle scuole, fuori le perizie. Se ci sono"

I consiglieri Paolo Mione e Rosanna Pittiglio chiedono un consiglio comunale straordinario sulle condizioni delle scuole di Sarzana: "Priorità assoluta".

"Sicurezza sismica delle scuole, fuori le perizie. Se ci sono"

Sarzana - Val di Magra - Un consiglio comunale straordinario sulla sicurezza sismica delle scuole di Sarzana. A chiederlo, Paolo Mione e Rosanna Pittiglio, consigliere comunali di 'Sarzana per Sarzana - Mdp Articolo 1'. Oltre alle loro firme, perché il consiglio straordinario venga convocato ne occorrono almeno altre due. "Ci rivolgiamo in primis ai colleghi dell'opposizione - ha spiegato Mione stamani in conferenza stampa - ma naturalmente anche ai consiglieri di maggioranza. Parliamo di un problema di grande rilevanza". Non sarà difficile arrivare ai quattro autografi.

"Vogliamo un consiglio nel quale si esaminino, si discutano e si illustrino con la massima trasparenza le condizioni di sicurezza degli edifici scolastici nei quali giornalmente centinaia di ragazzi e persone passano ore ed ore - hanno chiarito Mione e Pittiglio, affiancati da Massimo Bettati, Giovanni Orlando e Daniela Delucchi -. Bisogna dire come stanno le cose alle famiglie dei ragazzi, ai lavoratori delle scuole, ai cittadini. E soprattutto adottare senza perdere tempo le azioni e i provvedimenti eventualmente necessari. In diverse occasioni è stato posto all'amministrazione comunale il problema della sicurezza degli edifici scolatici del nostro comune, che in molti casi appaiono decisamente non idonei. La normativa vigente prevedeva inoltre da tempo l'obbligo di redigere perizie e verifiche tecniche in merito alla sicurezza delle scuole da parte degli enti proprietari". Nel mirino, in particolare, la situazione delle Poggi-Carducci, dove trovano spazio alunni delle medie, delle elementari e della materna.

Nella richiesta di convocazione il duetto di 'Sarzana per Sarzana' chiede che siano "forniti ai gruppi consiliari, con congruo anticipo rispetto alla discussione in Consiglio Comunale, che ricordiamo deve avvenire entro 20 giorni dalla data di richiesta, le perizie esistenti sulla sicurezza sismica delle singole scuole e nel caso non siano state effettuate una relazione motivata che indichi cause e motivi di questa grave carenza. In base al principio di trasparenza e comunicazione ai cittadini si chiede che tali relazioni siano pubblicate quanto prima sul sito istituzionale del Comune". Si chiede inoltre "che alla seduta del Consiglio Comunale siano presenti anche tecnici interni o esterni incaricati dal Comune che hanno seguito le varie pratiche in discussione".

"Se si rivelerà tutto a posto ne saremo felici, ma tecnici che collaborano con la nostra associazione nutrono forti dubbi sulla sicurezza sismica delle scuole sarzanesi - ha rincarato Mione in conferenza -. Qualora emergesse un mancato rispetto dei parametri, il tema dovrà diventare priorità assoluta di questa amministrazione. E sarà naturalmente anche la nostra priorità guardando alla futura gestione della città. La sicurezza degli alunni e dei lavoratori della scuola non può che essere qualcosa di prioritario e non rinviabile. Guai a traccheggiare".

"In caso di problemi di sicurezza sismica gli alunni, centinaia, dovrebbero essere evacuati. Si porrebbe quindi il problema urgente della loro ricollocazione. Dove li metti? Nei container? Dove? Anche questo è un aspetto da non sottovalutare", ha concluso l'ex assessore Pittiglio, convinta che "se la Poggi Carducci non fosse sicura dal punto di vista sismico, come potrebbe emergere, potrebbero non esserlo - c'è questo rischio - anche il Liceo Parentucelli e gli altri edifici scolastici".

In materia di sicurezza sismica delle scuole un paio di mesi fa era già andato all'attacco il consigliere Valter Chiappini di 'Sarzana in movimento' (QUI), spiegando che "un edificio scolastico è idoneo per legge al proprio uso se ha un indice di rischio sismico almeno pari a 1. Ebbene, per l’edificio della Poggi e i corpi di ingresso è stato determinato un indice dello 0,1!".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News