Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Gennaio - ore 15.20

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Sanità e Puc, a Sarzana un silenzio assordante"

Intervento dei consiglieri comunali Castagna, Lorenzini e Raschi.

Sarzana - Val di Magra - Negli ultimi giorni abbiamo assistito alla presa di posizione della destra sarzanese secondo cui dovremmo vergognarci per le parole utilizzate dai nostri partiti di riferimento in un comunicato stampa in merito alla vicenda Barontini. Parole forti.
L’espressione “pulizia etnica” evoca avvenimenti storici esacrabili e da condannare in ogni sede, senza se e senza ma. Consapevoli che non fosse nemmeno necessario chiarirlo, poichè è nota a tutti la nostra sensibilità, quest’espressione non era certo indirizzata ad alcuni dei nostri avversari politici nè ad alcuna delle loro condotte.
Nonostante ciò, si è colta l’occasione per strumentalizzare due parole, messe tra virgolette e giustificare l’atteggiamento arrogante e prevaricante di un’Amministrazione che in un attimo ha provato (e in parte ci è anche riuscita) a cancellare trent’anni di storia sarzanese (Barontini e campetto “Simonelli”).
Ci stupisce che in passato però la stessa morale non sia valsa per i nostri avversarsi politici che oggi si stracciano le vesti e scrivono fiumi di inchiostro (o per meglio dire consumano intere tastiere) quando fino a pochi mesi fa Sarzana era nota alle cronache nazionali perché in Consiglio c’era chi voleva "impallinare il Presidente della Repubblica" oppure “bombardare i comunisti” e prima ancora trasformare le vie storiche della città in un quartiere a luci rosse per rilanciarne l’economia.
Dispiace perché in tutte quelle occasioni la maggioranza si limitò a qualche presa di posizione, timide critiche e poco più.
Apprezziamo questa rinnovata sensibilità, perché siamo da sempre convinti che il confronto politico debba viaggiare sul binario del rispetto reciproco anche in difformità d’opinione. Ma cari avversari politici, cara destra, non pensate di distogliere in questo modo l’attenzione dei cittadini e la nostra azione politica dalla reale situazione della città, che è tutt’altro che “rose e fiori”. Parliamo di temi, parliamo di sviluppo, di PUC, di sanità, questioni sul quale è invece piombato, da troppo tempo, un assordante silenzio.

I consiglieri comunali Pd Daniele Castagna, Damiano Lorenzini
Il consigliere comunale Italia viva Umberto Raschi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News