Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 16 Gennaio - ore 15.32

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Pulizia etnica? La sinistra si vergogni, etica politica calpestata"

Intervento di Cambiamo! Sarzana.

Sarzana - Val di Magra - Dobbiamo prendere atto che la sinistra, a Sarzana, è unita e compatta solo quando ha da raccontar fandonie per fini politici, nascondendosi dietro maschere di (finta: perchè non vi è proprio nulla da difendere, essendo i diritti garantiti anche dall'attuale amministrazione) difesa dei più deboli con l'unico scopo di usarne le fragilità.
Appare chiaro che se davvero interessasse loro degli anziani (e degli spazi e attività che nessuno si sogna di mettere in dubbio!), non li sfrutterebbero in maniera strumentale spaventando con mistificazioni della realtà.
Ma a loro non basta.
Dopo che la Sindaco ha, per l'ennesima volta e con parole chiare, rassicurato tutti che il Barontini continuerà a funzionare, non verrà chiuso e che nessun servizio agli anziani sarebbe sparito, loro alzano il tiro abbassando il livello fino all'infimo, parlando di "pulizia etnica" dell'amministrazione nei confronti degli anziani.
Quando abbiamo letto quella frase abbiamo pensato a un titolo giornalistico di cattivo gusto e invece no: quelle terribili parole erano presenti come un macigno nel comunicato firmato da tutti i rappresentanti della sinistra.
Vergogna!
Vergogna per la mancanza di rispetto verso chi la pulizia etnica l'ha vissuta.
Vergogna per aver associato a quelle parole l'amministrazione comunale, solo per aver imposto trasparenza nell'assegnazione di un bene pubblico.
Vergogna perchè si continua ad intimidire e usare per scopi politici una Associazione che ha avuto solo la colpa di partecipare e vincere un bando senza avere il placet del partito.
La sinistra a Sarzana sta vedendo sgretolare a colpi di trasparenza e legalità tutto il suo impero durato 70 anni. Eppure, da secoli è finito il medioevo, con feudi, vassalli e valvassori: capiamo la loro disperazione, ma non accettiamo che si possano terrorizzare i nostri anziani per sopperire al nulla che li sta caratterizzando.
La critica politica deve avere un'etica che la sinistra, a Sarzana, già da tempo ha dimenticato, ma che ora ha definitivamente calpestato.
Come "Cambiamo!" deploriamo quelle parole e continueremo a perorare politiche sociali a tutela degli anziani e dell'invecchiamento attivo attraverso il potenziamento di servizi e di attività proposte, tutelando i nostri nonni e proteggendoli da odiose strumentalizzazioni da qualsiasi parte politica provengano.

Cambiamo! Sarzana

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News