Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 09 Luglio - ore 08.03

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Per salvare asilo Santo Stefano valutiamo incorporazione con Madonnetta"

L'intervento di Italia Viva.

"Per salvare asilo Santo Stefano valutiamo incorporazione con Madonnetta"

Sarzana - Val di Magra - "Ci uniamo alla preoccupazione della comunità, cittadini, associazioni e forze politiche, in merito alla chiusura della scuola paritaria delle Suore di Maria Ausiliatrice di Santo Stefano e all’impegno di mantenere una fattiva unità di intenti, mettendoci a piena disposizione.
Certo questa rappresenta una storia, un punto di riferimento forte non solo per il servizio scolastico ma per la comunità stessa". Lo si legge in una nota diffusa da Italia Viva Santo Stefano Magra.
"Riteniamo ci siano, seppur da approfondire e su cui lavorare , possibili strade da intraprendere concretamente per mantenere attivo il servizio alle famiglie - continuano i renziani santostefanesi - e auspichiamo, in particolare, che possa prendere avvio un’ipotesi di incorporazione con la scuola paritaria Nostra Signora delle Grazie di Madonnetta attraverso anche il privato sociale. Riteniamo a questo proposito che anche l’ausilio economico iniziale da parte del Comune possa dare una garanzia e un incoraggiamento ad andare avanti".

"Italia Viva - concludono -è stato l’unico partito in Parlamento a presentare emendamenti per il sostegno alle scuole paritarie, non ancora approvati, consapevole che, soprattutto di fronte alle nuove norme di emergenza covid-19, queste avrebbero incontrato grosse difficoltà. E’ notizia di oggi che stiano chiudendo una scuola paritaria al giorno. Riteniamo sbagliato l’atteggiamento del governo di concentrarsi solo sulla scuola pubblica perché lo Stato stesso non può permettersi la chiusura delle paritarie, per un milione di studenti che la frequentano, perdita di posti di lavoro e mancanza di spazi. Pensiamo che sia quindi urgente un intervento dello Stato anche per evitare che tutti i problemi di gestione ricadano, come spesso sta succedendo, solo sui Comuni. Continueremo quindi questa battaglia sugli emendamenti, in particolare potrebbe essere interessante che, al di là dei contributi, si approfondisca la possibilità di coprire i contributi del personale delle paritarie".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News