Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Settembre - ore 22.18

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

“Il Pd dirà con gli atti la sua contrarietà al biodigestore"

Il commissario spezzino dopo l'assenza al convegno di ieri: "Nessun motivo recondito, solo prudenza. Spiace che alleati abbiano sollevato polemiche disinformate alla ricerca di consensi personali".

interviene borioli

Sarzana - Val di Magra - “Che il Partito Democratico della Provincia di Spezia sia fermamente contrario al biodigestore di Saliceti è stato detto e ribadito in più di un'occasione, pubblicamente, nel corso di questi mesi”. Inizia così l’intervento del commissario spezzino del partito Daniele Borioli all’indomani dell’incontro organizzato a Sarzana dai comitati contrari all’impianto, a cui non hanno partecipato esponenti democratici (QUI)
“A difendere e sostenere questa posizione - prosegue - sono e saranno chiamati i nostri candidati e, tra loro, gli eventuali eletti al Consiglio Regionale. Non perché glielo impone il Partito ma perché ne sono convinti in prima persona. È infatti anche dalla loro convinzione, oltre che da quella di tutti i dirigenti, gli iscritti e gli amministratori democratici del territorio, che nasce la nostra posizione, maturata collegialmente nel corso del nostro lavoro politico. La decisione di non partecipare alla riunione di ieri non ha alcun motivo recondito, se non quello pubblicamente esposto, riguardante la prudenza circa il rischio collegato all’attuale preoccupante andamento dei contagi nell’area spezzina. Naturalmente, si tratta di una decisione che si può non condividere, ma che io personalmente, come responsabile del Partito, ho chiesto ai candidati di rispettare, pur sapendo che taluno avrebbe potuto strumentalmente equivocare sulla loro assenza, come puntualmente e prevedibilmente è avvenuto”.

“Anche se do atto all’organizzatore della serata, con il quale mi scuso se la mia decisione può essere apparsa poco cortese, di non aver acceso toni particolarmente polemici. Spiace di più constatare come, almeno per quanto emerge dalle cronache, sia stato qualcuno dei candidati nelle liste con noi alleate a sollevare disinformate polemiche verso uno dei nostri esponenti. Non commento oltre questo inutile esercizio di travisamento dei fatti, che si motiva solo con la spasmodica ricerca di consensi personali, innescata dal voto di preferenza. Come abbiamo detto nel comunicato, restiamo disponibili a un confronto sul tema condotto secondo modalità più prudenti. Soprattutto, siamo pronti a dimostrare da subito, con gli atti, la coerenza della nostra posizione, non appena saranno insediati i nuovi organi legislativi e di governo della Regione, rimuovendo le ambiguità che hanno connotato in questi anni le politiche della maggioranza di centrodestra”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News