Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 27 Giugno - ore 12.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Divisioni sinistra alle spalle. Fermeremo camion e biodigestore"

La candidata Monica Paganini presenta gli aspiranti consiglieri del fronte progressista. E investe Tinfena: "Sarà al mio fianco". L'abbraccio con il partigiano Angelo Devoto.

ARCOLA AL VOTO

Sarzana - Val di Magra - Dalla Resistenza ad Arisa passando per Cristoforo Colombo, Michael Jordan e l'antica Luni: una carrellata ampia e inclusiva di riferimenti e valori ha scandito stamani in Piazza della Resistenza, al Ponte, la presentazione dei candidati della lista 'Uniti per Arcola', che vede il centrosinistra compatto a sostegno della candidata sindaco Monica Paganini, oggi ultra energica anchorwoman. Sedici i nomi in lista, solo tre i volti reduci dagli ultimi cinque anni: l'assessore uscente Gianluca Tinfena e i consiglieri uscenti Salvatore Romeo (all'opposizione con Rifondazione) e Giovanni Bocca (Pd). Il resto del gruppo, a maggioranza femminile: Francesca Arrigoni, Barbara Bellemo, Carmela Bianchini, Ida Carfagnini, Anna Catalano, Ferdinando Coppola, Cristina Devoto, Sara Luciani, Camilla Monfroni, Massimiliano Nardi (figlio dell'ex sindaco Gino), Matteo Roffino (coordinatore della raccolta rifiuti comunale per conto di Maris), Ilenia Spagnoli e Pierluigi Tivegna, volto di Articolo uno, già assessore comunale alla Spezia e segretario provinciale Cgil. Bellemo è il secondo nome di Rifondazione, la Catalano fa riferimento al Psi, forza che ha proposto la stessa candidata sindaco. Il resto della schiera è riconducibile a civismo e varie anime Pd.

L'iniziativa si è aperta con la deposizione di un ramo d'ulivo al monumento per la Resistenza e con l'abbraccio tra Paganini e il partigiano Angelo Devoto (padre della candidata Cristina). “Arcola ha radici profondissime nella Resistenza, lo ribadiamo a due giorni dal 25 aprile”, ha affermato la candidata di fronte a un pubblico di oltre cento persone popolato da cittadini ed esponenti e referenti delle varie forze della coalizione. Presente il sindaco uscente Emiliana Orlandi, al pari di altri papabili per la candidatura quali Mirko Rossini (caldeggiato dalla sinistra) e l'ex assessore Giuseppe Mori. “Dopo quattordici anni le divisioni e i personalismi del centrosinistra sono stati messi alle spalle – ha dichiarato la Paganini -. Si è accesa una scintilla che ha messo in moto forze ed energie che mi hanno motivata a mettermi a disposizione. Proporremo un modello amministrativo nuovo, partecipato, dove il sindaco non sarà l'uomo solo al comando, ma sarà parte di un processo di trasformazione e aggregazione che coinvolgerà assessori, consiglieri, funzionari, collaboratori, operatori esterni al Comune e naturalmente i cittadini”.

"Vogliamo riportare Arcola al centro della provincia", ha detto la candidata sindaco, che poi ha sgranato qualche pillola di programma: tutela ambientale e dell'assetto idrogeologico (“Non passerà nemmeno un giorno senza che ce ne occupiamo”), miglioramento dell'offerta scolastica, avvio del protocollo sulla sicurezza, occupazione, valorizzazione del potenziale agricolo. E naturalmente la sanità: “Vogliamo riportare i servizi distrettuali sul nostro territorio. E far sentire la nostra voce in tutte le sedi istituzionali, a partire dalla conferenza dei sindaci, perché l'ospedale San Bartolomeo sia potenziato”. La candidata ha inoltre assicurato che “con noi i Tir sul tratto arcolano dell'Aurelia avranno i giorni contati: agiremo con ordinanze e convocando tutti gli enti pubblici e privati coinvolti. Penso anche a Salt (di cui è ex dirigente, ndr), forse il primo soggetto da interessare”. Ribadito l'impegno sul biodigestore: “Promuoveremo immediatamente una variante urbanistica per impedirne la realizzazione a Boscalino”.

Investitura delle grandi occasioni, in sede di presentazione dei candidati, per Tinfena, che fino all'ultimo aveva sperato di essere l'alfiere del centrosinistra. Non senza sostegno: e di strati di società civile, e di grossa parte del circolo Pd del Ponte di Arcola, che aveva strappato con l'Unione comunale – con ricucitura in extremis - quando questa ha deciso a maggioranza di sostenere Paganini. “Se vinceremo Gianluca sarà al mio fianco. Per il suo talento e la sua capacità di ascolto”, lo ha elogiato la candidata, facendolo vice sindaco in pectore. Dopo un abbraccio tra i due, l'assessore uscente ha osservato: “A volte è giusto fare un passo indietro per farne cento avanti tutti insieme”. Se Tinfena è stato presentato per primo, l'altra piazza d'onore, quella finale, la Paganini l'ha riservata al decano Romeo: “Dopo tanti, troppi anni di divisioni il centrosinistra è tornato unito e per me è motivo d'orgoglio aver contribuito in questo senso - ha dichiarato l'esponente di Rifondazione -. C'è tanto lavoro da fare, tra i vari temi ne cito uno: il nostro comune ha il 26 per cento di over 65, riserviamo attenzione a queste persone per render loro la vita meno difficoltosa. Difendo anche un po' la categoria, sono il più anziano in lista”. Da Romeo, oltre al sonoro in bocca al lupo alla Paganini, anche un signorile ringraziamento – da oppositore nell'ultimo quinquennio - al sindaco uscente Orlandi. Gran finale con cantata di gruppo sulle note di 'Controvento' di Arisa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Arcola, presentazione di Monica Paganini e dei candidati consiglieri del centrosinistra Archivio CdS
Arcola, presentazione di Monica Paganini e dei candidati consiglieri del centrosinistra Archivio CdS


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News