Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 19 Settembre - ore 09.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Consigliera folgorata da San Marco di Fiumaretta"

Gli zingarettina di Sarzana incalzano la Palladino, passata dalla maggioranza all'opposizione a Luni: "Ma la sua non è una scelta opportunista, vista la situazione di Toti".

"Consigliera folgorata da San Marco di Fiumaretta"

Sarzana - Val di Magra - "Gli argomenti con i quali la consigliera comunale di Luni eletta col centrosinistra Palladino cerca di spiegare la sua repentina scelta di passare all'opposizione e di aderire a Cambiamo, la neoformazione fondata da Toti, gettano una luce enigmatica sulle dinamiche che presiedono oggigiorno alle scelte individuali che si fanno in politica". Lo si legge in una nota diffusa dalla Mozione Zingaretti del Partito democratico di Sarzana.
"La Palladino - continuano gli zingarettiani sarzanesi - non ha mai manifestato dissenso verso le scelte dell'Amministrazione, come hanno fatto strumentalmente altre migranti della politica a Santo Stefano (col pretesto della cava della Brina) o a Vezzano (con l'elogio dello zucchero filato). Anzi ancora oggi si profonde in manifestazioni di stima per il Sindaco. Dice soltanto che - passando con i Totiani - immagina di trovare più occasioni per fare sfoggio della sua "intraprendenza". Insomma una vera e propria folgorazione sulla via di Damasco (anche se i beninformati dicono che il Santo da evocare in questo caso non sia San Paolo di Tarso ma piuttosto il solito San Marco di Fiumaretta). E il colmo è che l'unica giustificazione è rappresentata dal raffronto fra la Amministrazione Silvestri a Luni - che per giudizio unanime si caratterizza per puntualità e competenza e che sta conseguentemente allargando il proprio consenso - e l'Amministrazione Ponzanelli a Sarzana, la cui luna di miele con un elettorato in larga misura già insofferente e disilluso è finita da tempo...
Quel che va però riconosciuto alla Palladino è di non essere una cinica calcolatrice: accodarsi a Toti oggi, che nell'accordo elettorale della destra rimarrà stritolato fra Salvini, Meloni e Berlusconi e raccoglierà - su base nazionale - percentuali da prefisso telefonico (ammesso che Berlusconi voglia fra i piedi il suo ex salariato insuperbitosi) e  la cui tenuta elettorale, anche su base regionale, è messa in discussione, proprio in queste ore, dalle forze della destra provinciale radunate a Beverino, in considerazione dei nuovi equilibri politici creatisi nel Paese, accodarsi a Toti oggi - dicevamo - non è certamente una mossa opportunistica...".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News