Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 22 Settembre - ore 13.49

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Ameglia ricorda gli ebrei ma dimentica Stalin, Pol Pot e Foibe"

"Ameglia ricorda gli ebrei ma dimentica Stalin, Pol Pot e Foibe"

Sarzana - Val di Magra - Dopo gli attacchi a tema autovelox e sicurezza, Forza Nuova torna a incalzare l'amministrazione comunale di Ameglia, guidata dal sindaco Andrea De Ranieri. E lo fa dalle colonne di Facebook, in particolare dal gruppo pubblico 'Forza nuova Val di Magra'. Il tema? "La memoria lunga e il non ricordo dell'amministrazione comunale di Ameglia di centrodestra", scrive Andrea Moretti, segretario provinciale del gruppo di destra sociale e nazionale. La punzecchiatura prende di mira il mensile 'Ameglia Informa', pubblicazione di Palazzo civico diretta da Sandro Fascinelli. Scrive Moretti: "Il giornalino, ancora più giornalino, ci pare ormai fuori controllo, Ameglia Informa per ben due mesi (gennaio/febbraio) ci racconta dell'exodus di cui Bocca di Magra e Fiumaretta sono state protagoniste. Nel 1946 sarebbero stati imbarcati per Israele ben circa 4mila persone (memoria molto lunga). Naturalmente dalla memoria amegliese sono ignorati: Pol Pot 1milione circa di morti, Stalin accreditato dai 20 ai 60 milioni di morti (compresi i 4 milioni di ucraini), il genocidio armeno almeno 1milione e mezzo di morti. Vabbè ciascuno fa le memorie che crede più opportune. Poco ci consola che l'estensore degli articoli su Ameglia Informa, sia l'ineffabile direttore del giornalino, buono per tutte le stagioni, passato da anni di sinistra al centrodestra (e da questo confermato a pieni voti) con tanta naturalezza da fare invidia a quelli come lui. E qui ci fermiamo. Sappiamo anche la risposta, ma quegli episodi di Bocca di Magra erano locali (sic!). Veniamo al nocciolo Signori Amministratori Amegliesi non avete speso una parola per i morti delle Foibe, erano troppo pochi per essere ricordati 15/20mila italiani infoibati? Siete una 'vergogna'!". E per chiudere: "Il vento non è cambiato", facendo parodia del motto della rivoluzione arancione ligure e spezzina.

QUI la toccante vicenda dei 4mila ebrei salpati da Bocca di Magra. Molto di più di un appiglio per fare polemica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News