Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 11 Luglio - ore 17.25

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"A Marinella parcheggi abusivi e spiaggia libera con pochi bagnini"

Tiene ancora banco la vicenda del tratto affidato alla società: "Dovrebbe essercene uno ogni 80 metri ma non è così. Legalità a senso unico". Rampi: "In passato gestione spiagge al di fuori della legge. Parcheggi si affidavano con delibere".

questione litorale in consiglio
"A Marinella parcheggi abusivi e spiaggia libera con pochi bagnini"

Sarzana - Val di Magra - “A Marinella i parcheggi irregolari funzionano e sono aperti, ci va la gente e il sindaco non fa nulla. La legalità è a senso unico e si vede che alla sua giunta piace colpire i parcheggiatori ma tollera i parcheggi abusivi”. Così Paolo Mione di Sarzana per Sarzana che nel corso della seduta odierna del consiglio comunale – che ha approvato il rendiconto della gestione 2019 – è tornato sulla vicenda del litorale e della gestione dei parcheggi più volte stigmatizzata nelle precedenti sedute e sottolineata anche dai balneatori, in particolare con Andrea Carlini del consorzio Riviera di Luni. Quest'ultimo anche nel fine settimana ha segnalato la presenza di camper presenti all'interno dell'area.

“L'anno scorso – ha detto Mione rivolgendosi al sindaco Ponzanelli – ha impedito di far gestire i parcheggi alla Pubblica Assistenza che avrebbe investito i proventi aiutando la comunità, oggi lascia fare la società Marinella Beach nella quale è presente anche la moglie di Iacopi. C'è un tratto di 350 metri di spiaggia libera dove purtroppo non ci sono distanze e neppure bagnini a sufficienza visto che dovrebbero essere uno ogni ottanta metri e invece ne sono presenti solo due e i vigili non vanno a verificare. Ci ha accusati di “urlare alla luna” ma mi domando a chi parli lei anche se con quello che è successo a Marinella lei rischia di dover parlare in altri luoghi, ha ereditato un sistema mal funzionante ed è riuscita miracolosamente a peggiorarlo”. Il consigliere ha poi aggiunto: “Mi dicono che il parere dell'avvocato del Comune sulla questione sarebbe diverso da quello del dirigente Caso, eppure lei non fa nulla”.

Per la maggioranza il presidente del consiglio Rampi ha invece replicato: “Ogni volta che si va a mettere mano in situazioni che si erano incancrenite in un rito sarzanese della risoluzione delle controversie, e si provano a imporre regole di tipo amministrativo su un'area delicata, scattano legittimi esposti, reclami e cause civili. In precedenza la gestione delle spiagge era al di fuori della legge, le spiagge si assegnavnao fuori dal pud e di ogni regola. Un'amministrazione superficiale di Marinella negli anni ha creato una strtificazione delle cose e provare a portare delle regole crea criticità. Con la giunta Cavarra – ha concluso Rampi – si affidavano i parcheggi con gli atti di giunta”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News