Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 10 Luglio - ore 18.22

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Pianificazione retroporto: pronta intesa tra Comune, Svar, Cieli e Università

L'amministrazione guidata dal sindaco Paola Sisti ha dato l'ok a un documento destinato a portare avanti un percorso iniziato nel 2017.

Comitato scientifico
Pianificazione retroporto: pronta intesa tra Comune, Svar, Cieli e Università

Sarzana - Val di Magra - 'Protocollo d'intesa per lo studio, lo sviluppo e la pianificazione delle aree retroportuali'. Questo il nome dell'accordo approvato dalla giunta comunale di Santo Stefano di Magra, con mandato al sindaco Paola Sisti di sottoscriverlo. Un'intesa che intende legare il Comune santostefanese, la società Svar (Società valorizzazione aree retroportuali), partecipata da Palazzo civico per poco più del 20 per cento, il Cieli (Centro italiano di eccellenza su logistica, trasporti e infrastrutture) e Dipartimento di ingegneria civile, chimica e ambientale dell'Università di Genova. L'accordo approvato dalla giunta si inserisce nel filone inaugurato dall'accordo di partnership siglato nel 2017 tra Comune e Cieli, dal protocollo d'intesa sottoscritto l'anno seguente da Comune, Cieli e Autorità di sistema portuale del Mar ligure orientale e dall'affidamento al Cieli, nel 2019, della redazione del Piano strategico di sviluppo del Centro logistico santostefanese. Il tutto contornato dalla recente inaugurazione del Centro unico doganale.

Nel protocollo si legge che le parti collaboreranno alla realizzazione di progetti in svariati ambiti: partecipazione congiunta a bandi di ricerca regionali, nazionali, europei e internazionali; attività di studio, ricerca, progetti particolari di sviluppo nei settori logistica, trasporti e urbanistica, con particolare riferimento alla semplificazione e alla digitalizzazione dei processi e a integrazione / sviluppo dei sistemi digitali dell’Autorità di sistema portuale; collaborazione nell'ambito di progetti europei relativi ai settori porti e logistica; promozione delle attività di diffusione di cultura scientifica; scambio di dati e informazioni, anche tramite convegni e giornate di lavoro; realizzazione di una serie di incontri, interpelli, richieste di informazioni e progetti con enti pubblici e operatori privati interessati alle tematiche portuali, retroportuali e logistiche finalizzati a individuare temi specifici e obiettivi condivisi che si possano tradurre in progetti per la razionalizzazione e lo sviluppo del porto e del retroporto. E ancora, si evidenzia che nell'ambito dell'intesa “Svar si rende disponibile a mettere a disposizione del team di ricerca alcuni dei propri spazi e uffici per consentire il proficuo svolgimento delle tematiche oggetto del protocollo d’intesa per lo sviluppo delle aree retroportuali. Svari si rende disponibile a concedere, previo congruo preavviso e non interferendo con le attività degli uffici, una sala riunioni per eventi di rappresentanza che si rendessero necessari nell’ambito delle attività di ricerca”. Chiudono il quadro la ricerca di possibili partenariati con enti pubblici e operatori privati interessati a sostenere e realizzare, anche con autonome forme di finanziamento, i vari progetti intrapresi.

“Le parti convengono – è scritto nella parte finale del documento -, in applicazione di quanto previsto nel protocollo di istituire un Comitato Scientifico di Coordinamento e Collegamento (CSCC)”. Questo, si legge, sarà composto dal dottor Fabio Boccardi e dall'architetto Federico Ricco per il Comune di Santo Stefano di Magra; dai professori Giovanni Satta e Francesco Parola e dalla dott.ssa Marta Giannoni per il Cieli; dalla prof.ssa Ilaria del Ponte per il Dipartimento universitario; infine per Svar dall'Ing. Marco Zucca e e dal presidente Juri Mazzanti, ex sindaco di Santo Stefano. Lo scopo del Comitato Scientifico di Coordinamento e Collegamento sarà quello di agevolare e snellire la collaborazione tra le parti e favorire l’integrazione e le comunicazioni tra i diversi soggetti firmatari, procedendo a un regolare scambio di dati e informazioni, secondo il principio della leale collaborazione e raccordo tra amministrazioni senza aggravio di costi per le parti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News