Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Maggio - ore 12.51

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cna: “Ha ragione De Ranieri, necessario nuovo Piano della Nautica”

parla giuliana vatteroni
Cna: “Ha ragione De Ranieri, necessario nuovo Piano della Nautica”

Sarzana - Val di Magra - “Impossibile non essere d’accordo con il Sindaco di Ameglia sulla necessità di procedere al più presto verso un Nuovo Piano della Nautica che porti a una pianificazione in grado di superare molte delle problematiche legate all'attuale Piano – commenta la referente sindacale Cna Produzione Nautica La Spezia Giuliana Vatteroni -. La situazione di attività non compatibili, come alcune fuori da ogni regola e il frantoio chiuso lo scorso mese, fanno emergere la chiara necessità che tutti gli Enti coinvolti e il Comune agiscano in maniera coordinata a tutela dell’ambiente. Come associazione da anni portiamo avanti questa battaglia, a difesa delle attività regolari. Ci auguriamo che il Tavolo chiamato ad incontrarsi stamani venga aperto al più presto anche a chi rappresenta le imprese, sulla base del Piano della nautica del 2018 che è stato comunque il primo atto di riconoscimento della presenza sul fiume di attività legate al settore nautico, considerate fino a quel momento quasi ‘straniere’ e a cui CNA non ha dato un giudizio negativo in virtù di questo aspetto”.

“Certo è che il Piano ha dimostrato molti limiti – spiega Vatteroni –: come per esempio il rimpallo tra Enti e uffici che ha talvolta comportato tempi biblici per chi è riuscito, dopo la presentazione del progetto imprenditoriale, ad arrivare in fondo alla procedura e in alcuni casi anche al mancato completamento della pratica. E' evidente che ciò che è successo ha non poco contribuito affinchè tutto si rallentasse. In particolare, dal 2008 in poi ricordiamo le prime alluvioni consecutive e poi il cambiamento dell'andamento del fiume che provoca ogni anno insabbiamenti talmente importanti da limitare l'operatività delle darsene e rimessaggi. Ha ragione il Sindaco quando chiede una rivisitazione veloce che non parta più da presupposti ormai inesistenti come il progetto Marinella. Anche per questo motivo che chi meglio degli operatori storici e delle Associazioni è in grado di dare un contributo al Tavolo di confronto?”

“Non possiamo poi che concordare – prosegue la referente sindacale Cna Produzione Nautica La Spezia - sul fatto che sia utile una fase propedeutica in cui il Parco conceda alle attività esistenti un congruo termine per mettersi in regola con poche e chiare prescrizioni di carattere ambientale ma che le stesse siano, come ha affermato lo stesso sindaco De Ranieri, uno spartiacque tra i pirati della nautica e gli imprenditori onesti. Sono tante le attività della nautica che in questi anni sono riuscite a sopravvivere alle difficoltà naturali dell'alveo e a una crisi economica importantissima, nonostante questi presupposti hanno colto opportunità e hanno fatto scelte imprenditoriali che vanno verso la qualità trasformandosi in Marina Resort o attrezzandosi per dare ulteriori servizi ai turisti, come gite su imbarcazioni. Alcune non ci sono comunque riuscite e rispetto al 2008 le attività sono diminuite di numero. Come più volte abbiamo sottolineato – conclude Giuliana Vatteroni - nautica sul fiume Magra significa molto di più per l'economia circostante che un ricovero per le barche, rappresenta centinaia di artigiani che lavorano per queste e non solo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News