Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 07 Dicembre - ore 13.31

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"San Lorenzo ed Intermarine devono rimanere al loro posto"

Confindustria La Spezia replica a Tedeschi: "Disappunto sulla sua posizione, d'accordo con lui sull'idea di ripensare all’utilizzo delle aree dell’Arsenale con le stesse aziende all'interno".

il DIBATTITO continua

Sarzana - Val di Magra - Anche Confindustria si dice contraria all'idea di Pietro Tedeschi Presidente del Parco Montemarcello Magra Vara in merito alla ricollocazione delle aziende industriali che operano oggi sull’asta del fiume Magra. L'associazione che riunisce gli industriali della provincia spezzina lo esterna in una nota ufficiale: "Si apprende con preoccupazione e stupore della posizione, espressa nei giorni scorsi sulla stampa locale, del presidente del Parco. In riferimento a tali dichiarazioni, si evidenzia che importanti realtà industriali per il territorio come Sanlorenzo ed Intermarine hanno provveduto negli anni ad effettuare ingenti investimenti ed altri sono in corso, finalizzati allo sviluppo delle proprie attività in loco rispettando il fiume non in una logica di immobilismo e conservazione bensì in un’ottica di crescita ecocompatibile e mantenendo un approccio “sostenibile a tutto tondo”."

Non tutto però è da buttare nelle parole di Tedeschi: nell’esprimere il proprio disappunto su quanto sostenuto, Confindustria La Spezia ritiene comunque "assolutamente condivisibile, come già ribadito in varie occasioni, l’idea di ripensare all’utilizzo delle aree dell’Arsenale destinandole ad attività industriali; processi, questi, di natura politica ed economica che non possono essere di immediata realizzazione. In tal senso, fermo restando il mantenimento delle sedi attuali di Intermarine e Sanlorenzo, apprezziamo quanto dichiarato dal presidente Tedeschi in merito ad un auspicabile loro ulteriore sviluppo all’interno delle aree dell’Arsenale".

Poi la stoccata finale: "Nell’esprimere la considerazione che, in generale, chiunque ricopra ruoli o cariche istituzionali debba sempre porre estrema attenzione nell’esternare determinate posizioni o concetti che possano toccare o incidere sulle strategie di crescita di realtà industriali private, Confindustria La Spezia manifesta la convinzione che per raggiungere l’obiettivo della valorizzazione e recupero del fiume Magra sia necessario affrontare ed approfondire insieme e non separatamente tutti gli aspetti che lo riguardano, sia dal punto di vista ambientale, sia dal punto di vista economico, nel rispetto delle realtà che lo vivono quotidianamente".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News