Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 23 Marzo - ore 13.53

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Non ci sono solo le Cinque Terre"

Nuovo progetto lanciato dall'ente di formazione Formimpresa:. Il direttore Tognoli: "Facciamo crescere le imprese".

Ok della Regione
"Non ci sono solo le Cinque Terre"

Sarzana - Val di Magra - Dai corsi di formazione targati 'Work in blue' a 'Sistema turismo'. Questo il passaggio illustrato venerdì nella sala consiliare di Sarzana, in occasione di un convegno dedicato, da Lelio Tognoli, alla guida di Formimpresa Liguria, ente di formazione emanazione di Cna, Confartigianato e Confcommercio. I corsi di 'Work in blue' – quest'anno per lo Spezzino c'è il gettonatissimo corso chef con Mauro Ricciardi -, ha spiegato Tognoli, “vedono oltre il 70 per cento dei partecipanti trovare impiego. Per certi corsi, come quello per chef, siamo oltre il 90”.

Ma ora, come accennato, c'è un passaggio successivo. Che risponde a quella fin troppe volte ripetuta esigenza di fare sistema in ambito turistico. “E' necessario infatti, oltre che lavorare per formare i giovani, impegnarsi per far crescere le imprese – ha spiegato Tognoli -. Per questo motivo da oggi parte una nuova iniziativa, condivisa con l'assessore regionale al Turismo Gianni Berrino. In Regione devo dire che abbiamo sempre trovato ascoltatori sensibili, dal menzionato Berrino agli assessori Ilaria Cavo e Giampedrone”. Questi ultimi hanno chiuso il convegno accendendo i riflettori sulla centralità della formazione di qualità. Come appunto quella garantita dal corso chef dello stellato Ricciardi.

Tognoli è sceso poi nel dettaglio del progetto. “Oltre alle associazioni a cui è legata Formimpresa, cioè Cna, Confartigianato e Confcommercio, ci sono anche Cna e Coldiretti. Andiamo quindi a coinvolgere produttori, ristoratori, operatori turistici, strutture ricettive: in altre parole andiamo a 'rilevare' tutte le risorse turistiche dei vari comuni spezzini. L'obbiettivo - ha concluso - è dimostrare che intorno alle Cinque Terre c'è il resto del territorio, che il turismo non finisce alle Cinque Terre. Un modo per distribuire i flussi e destagionalizzare”. Un ragionamento certo non estraneo a quello sulla Dmo, della quale a Sarzana ha parlato il direttore Confartigianato Giuseppe Menchelli (QUI).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News