Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18 Settembre - ore 21.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Un tuffo nel passato con "La guerra di Serrezzana"

Nel fine settimana decima edizione della rievocazione storica che dalla Cittadella si espanderà anche al centro storico. Ponzanelli: "Evento che valorizza il nostro patrimonio storico e monumentale".

sarzana senza tempo
Un tuffo nel passato con "La guerra di Serrezzana"

Sarzana - Val di Magra - Forte del fresco riconoscimento da parte del Mibact come manifestazione che valorizza i beni culturali con una rievocazione storica, la decima edizione di “Sarzana senza tempo è pronta ad invadere la Cittadella e le strade del centro storico. Sabato 13 e domenica 14 luglio, sotto il patrocinio del Comune di Sarzana e con l'organizzazione di MISTRA SRCL, tuffo nel passato nella cornice del complesso monumentale mediceo della Cittadella, dove andrà in scena una spettacolare ricostruzione storica che vedrà protagonisti oltre 450 tra figuranti e rievocatori provenienti da tutta Italia, ma anche dalla Repubblica di San Marino, dall'Ungheria e della Francia.

D'altro canto ricostruire “La Guerra di Serrezzana”, storica battaglia tra Genova “la Superba” agli ordini dei Fieschi e la Firenze di Lorenzo il Magnifico che disegnò il primo confine regionale italiano non è certo cosa banale. Ma come testimonia il crescente sodalizio che, di anno in anno, lega l'entusiasmo dei rievocatori e la partecipazione appassionata del pubblico, c'è da scommettere che quest'anno l’opportunità di tornare indietro nel tempo e rivivere due giornate come fecero gli abitanti di “Serrezzana” 500 anni fa sarà occasione imperdibile.

“Sarzana Senza Tempo - spiega il sindaco Cristina Ponzanelli - è un evento che valorizza il nostro patrimonio storico e monumentale, che affonda molte delle sue radici proprio nel periodo storico rievocato dalla manifestazione. Atmosfere, usi e costumi d'altri tempi perfettamente inseriti nel contesto della Cittadella, testimoniano come la nostra città abbia sempre avuto un ruolo da protagonista nella Storia valorizzando per di più il patrimonio identitario della nostra comunità, che si fonda nei secoli”.“Sarzana Senza Tempo- aggiungono gli organizzatori- nasce con l’intento di valorizzare le strutture storico-architettoniche di Sarzana attraverso una forma di intrattenimento e spettacolo dal vivo particolare, come la rievocazione storica, molto coinvolgente e apprezzata dal pubblico che di anno in anno è sempre più numeroso”. Come detto, quest'anno, a essere protagonista sarà “La Guerra di Serrezzana”, realizzata sotto la direzione artistica di Simone Del Greco (MITRA SRLS). "Abbiamo anticipato la manifestazione a luglio - spiega per essere fra i primi a proporre un evento medievale che nell'ultimo anno ha avuto anche visibilità su diverse riviste nazionali. Siamo molto soddisfatti che che il Ministero abbia riconosciuto la bontà del nostro lavoro e siamo pronti a fare ancora meglio".
"Il mio ringraziamento va a Mitra - conclude l'assessore al turismo Italiani - perché dopo Gustosamente, format che è piaciuto a tutti e che vogliamo far crescere, ci propone ora questa rievocazione e sta già allestendo il Napoleon Festival che darà ulteriore visibilità alla nostra città".

Lo spettacolo che rievocherà la cruenta guerra del 1487 vedrà protagonista anche l’attore carrarese Matteo Procuranti che declamerà un estratto del poema scritto da uno dei cavalieri del Magnifico mentre le compagnie storiche coinvolte eseguiranno le manovre militari all'interno di un gioco di luci e di suoni volti a ricreare un’ambientazione suggestiva e affascinante.

La stessa che, probabilmente, vivrà il pubblico entrando nella Piazza D'armi della Fortezza Firmafede trascinata indietro nel tempo grazie all'allestimento di botteghe realizzato in collaborazione con il museo del Sigillo e il Castello di San Giorgio della Spezia e dove artigiani e archeologi daranno vita a laboratori dedicati ai più piccoli per imparare antichi mestieri.
Nel fossato della Cittadella a farla da padrona saranno gli spettacoli itineranti e la presenza dei cosiddetti rievocatori intenti nelle loro attività del campo storico che veramente costringeranno i visitatori immergersi in un'epoca lontana.
Anche dal punto di vista eno-gastronomico, tra ippocrasso e birre artigianali, si torneranno a gustare antichi sapori con il cibo cotto nei “testi” di terracotta (nella sala archeologica espositiva all’interno della fortezza ne sono conservati dei frammenti antichi originali), tradizione che si è conservata per più di 800 anni e che continua ad essere apprezzata in questa terra di confine tra Liguria e Toscana.

PROGRAMMA SABATO 13 e DOMENICA 14 LUGLIO - CITTADELLA
ore 18 apertura della Sala delle Torture
Uno dei bastioni sarà adibito dalla compagnia Flos et Leo di Tortona per intrattenere il pubblico e mostrare quelle che erano le orribili tecniche di tortura utilizzate nel basso medioevo.ore

19.30 la Compagnia dell’Aquila Bianca proporrà una serie di giochi equestri rinascimentali e una giostra tra cavalieri in armatura.

ore 21 (sabato 13) grande spettacolo di Fuoco Giacomo De Zanetsabato ore 22.15 La Guerra di Serrezzana,
meraviglioso testo originale, scritto da un anonimo testimone della battaglia, nell’antica forma letteraria dell’ottava rima, in cui vengono documentati questi storici eventi che parlano della frammentazione del territorio
ore 23 (sabato sera) La Notte Senza Tempo- Concerto In Vino Veritas
ore 22.15 Concerto Forest Winds Accademia Bianchi

CENTRO STORICO
ore 18 – apertura dei mercati storici e delle attività fisse e itineranti

ore 21.30 – Corteo storico per le vie del centro- spettacoli itineranti di sbandieratori e danze storiche

ore 10 (domenica), torneo cortese in armatura “Il torneo di Lorenzo il Magnifico”, l’ormai tradizionale torneo di scherma ad impatto pieno con armature del XV secolo che si inserirà in un circuito che prevederà altre 2 disfide a Terrinca in Garfagnana (10-11 Agosto p.v.) e a Pietrasanta Medievale (data da destinarsi) gestito ed organizzato dalla Compagnia della Spada e della Veglia di Lucca facenti parte della sala d’arme Achille Marozzo. Anche quest’anno, dedicato alla memoria dell’armaiolo sarzanese Carlo Gennaro

ore 24:00 chiusura manifestazione

Ecco i nomi delle compagnie d’armi presenti:
Compagnia mercenaria della Merla- Sarzana e Recco (GE) – gruppo organizzatore, Fanti di Spade Sarzana, Carole di San Martino Villastellone (TO), Compagnia di Sant’Andrea Carrara (MS), Compagnia dell’aquila Bianca (Firenze-Napoli), Compagnia del Lupo Rosso Firenze, Compagnia del Montone Terra del Sole (FC), Compagnia della Spada e della Veglia Lucca, Compagnia Borgo del Diavolo Argelato (BO), White Company -Livorno, Balestrieri di Città di Castello - Lupi di Ventura Città di Castello (PG), Musici In Vino Veritas (musica tardo medievale) Carrara (MS), Forest Winds Accademia Bianchi, Compagnia del Quadrifoglio Alessandria, Compagnia del Drago Oscuro Forlì (FC), Compagnia dei Morlacchi Fermo (FM), Compagnia di San Giacomo Maggiore Bologna (BO), Debreceni tortenelmi korok UNGHERIA, Compagnia Sartie Firenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News