Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 22 Settembre - ore 13.49

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Un'invasione artistica a spese zero che riempie i B&B

Sabato 21 aprile arriva a Santo Stefano la quarta edizione di 'NoPlace', mostra-incontro ideata da Umberto Cavenago.

Un'invasione artistica a spese zero che riempie i B&B

Sarzana - Val di Magra - Centinaia di artisti si apprestano a invadere Santo Stefano per l'intera giornata di sabato 21 aprile. Il borgo del capoluogo, l'area ex Vaccari, il centro commerciale La Fabbrica e Ponzano superiore ospiteranno infatti la quarta edizione di 'NoPlace', originale e un po' anarchica mostra-incontro nata da un'idea dell'artista milanese Umberto Cavenago, anche lui pronto a calare in Val di Magra. L'iniziativa è stata presentata questa mattina a Casa Torre dal sindaco santostefanese Paola Sisti, dall'assessore Alessandro Capetta e dagli artisti locali e referenti territoriali del progetto Valeria Tognoni e Gabriele Landi.

"Siamo abituati a pensare a una mostra d'arte come ad un progetto chiuso e definito - hanno spiegato Tognoni e Landi -, dove un soggetto si assume il compito di scegliere a priori uno o più artisti, di individuare un tema e di creare, così, un organismo fatto e finito, pronto ad essere esibito, con una discreta sicurezza sul risultato, al pubblico. Quando, però, si esce dalle piste tracciate e ci si spinge sul terreno delle sperimentazioni culturali, i risultati possono essere sorprendenti: è l'esperienza di NoPlace, una mostra-incontro, un evento sociale, più che espositivo, che capovolge le consuete modalità organizzative. L'obiettivo non è la sintesi, ma l'espansione: basandosi sulla metafora del rizoma, ogni partecipante è al tempo stesso artista e curatore e, pertanto, chiamato a sua volta a coinvolgere e coordinare altri partecipanti a propria discrezione, attivando relazioni e connessioni a catena che sfuggono alla presunzione del controllo centrale. A NoPlace troveremo fianco a fianco giovani artisti e magari altri che hanno esposto alla Biennale e a New York. E' un progetto di alta qualità nel segno dell'arte concepita in maniera ampia: arti visive, musica, performance, installazioni. E che si pone anche l'obbiettivo della riscoperta della ex Vaccari".

Seguendo questa logica, artisti chiamano a raccolta altri artisti, che a loro volta spargono inviti. Al momento ci sono ben 500 iscritti, il tetto è fissato a 640. Tanti italiani, ma non mancano stranieri, in arrivo da tutta Europa, dall'Olanda alla Svizzera, dalla Danimarca alla Francia. E tutto senza retribuzione e a spese degli artisti stessi: anche in questo sta l'anima light della manifestazione ("Altrimenti costerebbe quanto la Biennale di Venezia", ha scherzato - mica tanto! - la Tognoni). Ci saranno però convenzioni e agevolazioni in accordo con le attività ricettive e di ristorazione in modo da far spendere un po' di meno l'oltre mezzo migliaio di artisti, molti dei quali non arriveranno soli. Insomma, 'NoPlace' sarà una bella iniezione anche per il tessuto economico locale, non solo santostefanese, visto che, come spiegato stamani, sono state attivate strutture nei territori limitrofi, in particolare Lerici, Sarzana e Vezzano. Della partita anche l'Istituto alberghiero 'Casini', Conad e il Gruppo Tarros: il primo metterà a disposizione gli studenti, Conad contribuirà con spaghetti e pesto, il terzo fornirà il container cucina già visto in occasione della Granfondo, il tutto per garantire un ottimo vitto agli animatori di 'NoPlace'.

Qualche anticipazione? Un'opera-missile e un artista che vorrebbe creare un sistema di aquiloni che si facciano carico dei pensieri e dei sogni dei santostefanesi...

Le edizioni precedenti

La prima edizione "NoPlace - Un giorno prima del contemporaneo" ha avuto luogo il 9 ottobre del 2015 in uno spazio industriale della ex Pirelli di Monza con la partecipazione di un centinaio di artisti.

La seconda tappa, del 12 marzo 2016, ha interessato il castello di Fombio in provincia di Lodi dove più di trecento artisti hanno invaso le sale del castello con opere luminose, video, installazioni e performance. Dalle prime ore del mattino a dopo il tramonto si sono installate e disinstallate opere e presenze poetiche più diverse dando vita a un organismo che si è autoregolato per l’intera giornata senza una regia ma attraverso relazioni fiduciarie tra le parti.

Per la terza tappa, NoPlace era protagonista del 49º Premio Suzzara. Sabato 17 settembre 2016, Suzzara è stata al centro di questo esperimento che, il più “delicatamente” possibile, ha voluto sostenere la riscoperta di uno dei più longevi premi d’arte italiani: un premio che sin dalle sue origini si era dato un carattere popolare, fatto di ricompense in natura e di un saldo rapporto con la cittadinanza.

Quel giorno 496 artisti, provenienti da varie regioni italiane e dall’estero, si sono incontrati per condividere un giorno di festa per la città, per il Premio e la sua Galleria. La citta` ha messo a disposizione degli artisti gli spazi interni ed esterni del Museo, il centro culturale “Piazzalunga”, le vie e la piazza del centro storico, in occasione del mercato e della sagra cittadina.
Un premio portatore di ospitalita`: tutta la cittadinanza e` stata coinvolta per accogliere gli artisti.

Informazioni, artisti e convenzioni all'indirizzo www.noplace.space

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News