Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18 Settembre - ore 11.55

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Spazi Fotografici presenta la mostra "Sarzana Artificiale Naturale"

Al Lavatoio dal 12 luglio dalla selezione realizzata nel corso di tecnica appena concluso.

Spazi Fotografici presenta la mostra "Sarzana Artificiale Naturale"

Sarzana - Val di Magra - Sarà inaugurata venerdì 12 luglio alle 18.30 presso l'Antico Lavatoio di via Mascardi a Sarzana la mostra realizzata con scatti di Gabriele Tamburini e Gaia Fossati, due degli studenti del corso di Tecnica di base e cultura fotografica di Spazi Fotografici, scuola di fotografia con sede negli spazi del Talent Garden.

Con il titolo di "Sarzana Artificiale Naturale" la selezione mette in evidenza alcuni luoghi del territorio locale, nati come artificiali e diventati naturali, accomunati dalla presenza dell'acqua: Bozi di Saudino e Canale Lunense. Le immagini mostrano la mutabilità di un paesaggio che da un lato riporta l'uomo ad una dimensione completamente naturale, dall'altro lo lega ad attività professionali e agricole.

L'acqua che attraversa e circonda Sarzana diventa quindi il fil rouge che unisce natura, lavoro e paesaggio urbano: con un progetto ancora in corso, quello di Gabriele Tamburini, che lega il Canale alla vegetazione alle attività umane (e quindi umanità) che lì - oggi - si sviluppano; e una serie di scatti, quella di Gaia Fossati, che si concentra sulla capacità dei vari abitanti naturali di inserirsi, esistere e trovare il modo di integrarsi in luoghi, "bozi", in origine artificiali.

In entrambi i casi lo sguardo fotografico sottolinea l'importanza di un paesaggio altrimenti considerato "minore". L'inaugurazione sarà un'occasione per conoscere le due visioni, vicine ma diverse, e celebrare la fine di un percorso, che per chi ha partecipato è inizio, insieme. La mostra, a cura di Orianna Fregosi e Davide Marcesini, resterà aperta e visitabile fino al 20 luglio 2019, inserita nel calendario degli eventi estivi dell'Amministrazione Comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Bozi di Saudino Gaia Fossati


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News