Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 28 Gennaio - ore 22.39

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Prorogata fino alla fine di ottobre la mostra “Astrazione libertaria” nel Comune di Ameglia

A cura di Maria Tacchini
Prorogata fino alla fine di ottobre la mostra “Astrazione libertaria” nel Comune di Ameglia

Sarzana - Val di Magra - Prosegue la mostra “Astrazione Libertaria” a cura di Maria Tacchini allestita presso la sede del Comune di Ameglia; l’artista del luogo, che ormai dagli anni settanta, si è distinta come pittrice in grado di esprimersi attraverso le sue creazioni, partecipando e vincendo diversi concorsi anche in ambito internazionale, si è resa ancora una volta protagonista con questa nuova rassegna.
Le sue opere, che spaziano tra le tematiche più disparate, hanno come filo conduttore una complessa visione geometrizzata accompagnata da una spiccata resa cromatica, alternando colori accesi a spenti; questa tecnica con la quale l'artista scompone e ricompone l'immagine come dei tasselli di un mosaico esistenziale l'ha portata sulle cronache di importanti riviste di settore, come "Maestri italiani contemporanei. Il critico d'arte Mario Micozzi scrive di lei "La Tacchini mette sulla tela l'esigenza emotiva di una lettura interpretativa della realtà vista dal di fuori, la nostra contemporanea, e al tempo stesso di una irrealtà rivissuta nel travaglio ansimante delle vicissitudini, dei conflitti a voklte irrisolti". Spesso all’interno delle sue realizzazioni il piano reale si fonde con quello metafisico dando vita, nell’insieme, ad una visione particolare del soggetto.Tuttavia le opere della Tacchini intensamente suggestive nel loro vivido cromatismo accanito, impegnato, non sono e non restano "asettiche", ma risultano sottese, istintivamente caricate da una robusta emergetica tensione anche etica verso una ricomposizione delle lacerazioni del vissuto, degli squilibri materiali e razionali di esso.
Ricordiamo che l’esposizione è ad ingresso libero e visitabile durante gli orari settimanali di apertura del Comune (dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle ore 14.00). La mostra sarà prolungata fino alla fine del mese ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News