Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Ottobre - ore 21.36

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Montemarcello da scoprire: "Non siamo soltanto sole e mare"

In mostra i tesori del borgo più amato da artisti e intellettuali. Con il Fai un fine settimana di "Giornate d'autunno" e percorsi guidati.

Appuntamento il 13 e 14 ottobre
Montemarcello da scoprire: "Non siamo soltanto sole e mare"

Sarzana - Val di Magra - Grazie al Fondo ambiente italiano, Montemarcello apre le porte sulla sua storia e le bellezze che lo rendono uno dei luoghi più affascinanti della Liguria e d'Italia. Grazie alle “Giornate Fai d'autunno” infatti sabato 13 e domenica 14 ottobre sarà possibile andare alla scoperta dei luoghi più suggestivi e importanti della frazione amegliese che domina la Val di Magra e si affaccia sul Golfo dei Poeti. Nelle due giornate infatti sarà possibile ci saranno visite guidate al Monastero di Santa Croce, alla chiesa di San Pietro, alla Batteria Chiodo e al giardino d'arte della Marrana, oltre ovviamente al cuore del paese.
“Abbiamo accolto con grande entusiasmo la proposta della delegazione spezzina – ha spiegato stamani in conferenza stampa il sindaco De Ranieri – il prossimo weekend sarà un'occasione per tutti per avvicinarsi a luoghi per noi importantissimi e per andare alla scoperta di un pezzo di storia. Si potranno ammirare il crocifisso ligneo del monastero dal grande significato religioso, la piazza tredici dicembre intitolata alle vittime del bombardamento del 1944 e ancora la fortificazione della Batteria Chiodo o il giardino della Marrana dove l'ambiente si intreccia con l'arte. Un percorso che non ha eguali – ha osservato – reso possibile dall'impegno della capo delegazione Marinella Curre Caporuscio e da tutti i membri del Fai locale ma anche dai coniugi Bolongaro e dalla Pro Loco di Montemarcello. Spesso ci si dimentica dei 'tesori' di casa nostra e queste giornate sono utili per riscoprirli e valorizzarli”. “Questa è una manifestazione importantissima – ha sottolineato il consigliere con delega al turismo Ravani – che va incontro alla nostra idea di destagionalizzazione degli eventi per dimostrare che Ameglia non è solo “sole e mare” ma anche storia e cultura. Una politica confortata anche dai dati che parlano di un aumento delle presenze”.

“La nostra provincia nasconde territori bellissimi e ricchi di storia – ha proseguito Curre Caporuscio con la consueta passione – e ringrazio Ameglia per aver accettato la nostra iniziativa. Il Fai vuole promuovere e far conoscere luoghi e tesori unici come questi che saranno anche ripresi dalle telecamere di Rai 3 per la trasmissione “Bella Italia” in onda sabato. Ringrazio anticipatamente chi verrà per sostenere il Fai, e tutti i volontari di queste due giornate e in particolare i ragazzi degli istituti scolastici: Media Fontana, Liceo Scientifico Pacinotti, Liceo Cardarelli, CAT Cardarelli, Liceo Parentucelli, Liceo Costa, Istituto Arzelà, Istituto Fossati Da Passano”.

“Saranno impegnati oltre 130 ragazzi – ha spiegato in proposito Emanuele Costamagna della sezione giovani del Fai spezzino – e li ringrazio come tutti coloro che stanno lavorando con noi. Abbiamo scelto questo borgo con grande entusiasmo e siamo felici che il progetto sia piaciuto anche alla Rai”. La vice presidente della Pro Loco Laura Rigo ha invece espresso la soddisfazione per l'opera divulgazione della storia di Montemarcello mentre i coniugi Bolongaro hanno ricordato come sia sempre molto solido il legame fra la storia del borgo e l'arte che con il loro spazio promuovono da tempo.

I luoghi
Il monastero di Santa Croce
E' un luogo intriso di storia e leggenda, che sorge nel comune di Ameglia (SP), sul pendio estremo del promontorio Caprione, con veduta sulla foce del fiume Magra. La data ufficiale della fondazione del complesso religioso risale al 2 febbraio 1178: con la precisa volontà di costruirvi un convento in onore della Santa Croce e del Beatissimo Nicodemo, un non meglio identificabile benedettino monacho de Corvoche ricevette in dono circa dieci ettari (32 giove di terra) dal vescovo di Luni Pipino Arrighi.

Il borgo antico con al centro la chiesetta di San Pietro
I visitatori saranno portatii alla scoperta del borgo antico e dei suoi elementi architettonici e storici: la pianta romana, la porta d'ingresso al paese del XV secolo e dello stesso periodo la chiesa parrocchiale di San Pietro, ampliata fino al suo stato attuale tra il 1643 e il 1683. Racconteremo anche di Montemarcello durante la Seconda Guerra Mondiale con attenzione soprattutto ai tragici eventi del XIII Dicembre 1944.

La batteria Domenico Chiodo del 1910
La Batteria militare Generale Chiodo è stata realizzata nei primi anni del '900 dal Genio Militare, come postazione antinave. All'ingresso dell’Italia nella Seconda Guerra Mondiale fu riconvertita per svolgere attività di contraerea. Tra l'ottobre '44 e la Liberazione fu utilizzata dai tedeschi per difendere la Linea Gotica.  Caduta in disuso nel secondo dopoguerra, è stata recentemente oggetto di un’azione di recupero.

La Marrana, arte ambientale
Nata nel 1997 per volontà di Grazia e Gianni Bolongaro con l'obiettivo di contribuire alla diffusione dell'arte contemporanea aprendo angoli nuovi di riflessione. Ciò è avvenuto creando un punto di ritrovo con installazioni permanenti fuori dagli usuali punti d’incontro: non una galleria, non uno spazio museale ma una casa privata di Montemarcello aperta al pubblico in specifiche occasioni. Il programma ha inizio nel 1995 con una mostra dedicata a Carlo Mattioli, per continuare nel 1996 con una mostra di Fausto Melotti. Dal 1997 si concentra su interventi di arte ambientale che hanno uno specifico elemento caratterizzante: la particolare attenzione al rapporto che si crea tra opera ed ambiente. Importanti artisti sia italiani che di varie nazionalità sono passati dalla Marrana e a loro si affiancano anche figure emergenti ma già con una consolidata serie di esperienze espositive.

INFORMAZIONI UTILI
Sabato alle ore 10 alle 17:30 con orario continuato dal capolinea ATC di via Sans Façon di Bocca di Magra le navette porteranno i visitatori all’ingresso del Monastero lato “mare”. La visita inizierà quindi dalla cappella ospitante l’antichissimo Crocefisso Ligneo del quale si narrerà la storia. Dopo aver parlato del passaggio di Dante, si risalirà lungo il bosco per visitare quindi l’edificio di Fabbricotti con riferimenti alle vicende del Monastero negli ultimi 5 secoli. (Contributo a partire da €3, a sostegno dell’attività della Fondazione)

Domenica dalle ore 10 alle 17:30 con orario continuato i gruppi si formeranno davanti alle ex scuole di Montemarcello (Via Nuova, 46) e da lì accederanno al borgo prendendo Via delle Mura. Dopo aver completato il giro del paese usciranno e si dirigeranno verso la Batteria Chiodo. Quindi una navetta porterà infine i visitatori alla Marrana, ultima tappa della visita guidata.
Si potrà inoltre mangiare con piatti tipici preparati dalla Pro Loco e dagli esercenti di Montemarcello.
Per l’occasione la viabilità potrà subire modifiche. (Contributo a partire da €3, a sostegno dell’attività della Fondazione)

I percorsi saranno accessibili anche a persone disabili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News