Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 12 Novembre - ore 15.39

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Le "Visioni gotiche" di Piero Colombani in mostra a Fosdinovo

Le "Visioni gotiche" di Piero Colombani in mostra a Fosdinovo

Sarzana - Val di Magra - Il Comune di Fosdinovo ospita questa estate una interessante mostra dell'artista sarzanese Piero Colombani, pittore e miniatore d'Arte, nome ormai conosciuto a livello nazionale per la particolarità della sua ricerca artistica degli ultimi 20 anni denominata "Nuovo Gotico" e da diversi anni, cittadino di Fosdinovo.

L'inaugurazione della mostra sarà Sabato 3 Agosto alle ore 18,30 e sarà presentata dal poeta e saggista Mauro Macario da ormai vent'anni amico, osservatore ed estimatore del lavoro artistico di Colombani, del quale ha scritto alcuni potenti testi nel catalogo monografico del Pittore, pubblicato nel 2008, a commento di alcune sue opere pittoriche, di grande impatto visivo e contenutistico appartenenti agli anni Ottanta, del periodo shock Buio -Omega. Le loro visioni profetiche in pittura e poesia, si sposano sempre perfettamente.
La mostra potrà essere visitata Agosto dal Lunedì alla Domenica: 10,45 -12,45 / 15,00 - 18,00. I giorni 3 - 4 - 15 - 16 - 17 Agosto resterà aperta fino alle ore 23,00.

Il Sindaco Camilla Bianchi e l'Assessore alla Cultura Amilcare Grassi, con questo nuovo progetto danno seguito ad un appuntamento culturale promosso da diversi anni, chiamato "Fosdinovo e i suoi Artisti" nello splendido Borgo antico, in cui grande richiamo turistico è dato dallo storico Castello Malaspina, dove soggiornò anche Dante Alighieri e vi scrisse una parte del'Inferno. La mostra di Colombani a Fosdinovo, si titola "Visioni Gotiche" e presenta al pubblico 40 disegni di piccolo formato (dal suo archivio che ne comprendente un centinaio) realizzati dall'artista dal 2013 al 2019.

Nel catalogo della mostra, sono visionabili solo alcuni dei 40 disegni che il pubblico potrà invece osservare dal vivo nel suggestivo spazio espositivo della Torre Capitolare Malaspianiana. L'artista è presentato in catalogo dal critico d'arte e giornalista Lodovico Gieurut, dal poeta e saggista Mauro Macario, dal direttore della rivista ALUMINA - Pagine Miniate Gianfranco Malafarina, che nel 2013 ha dedicato un ampio servizio all'artista e da altre testimonianze da parte di note personalità del mondo culturale e artistico.
L'artista vive e lavora nel suo studio-casa di Paghezzana di Fosdinovo, fucina di idee e progetti insieme alla moglie, Carmen Bertacchi artista concettuale, impegnata e conosciuta anche per la sua lunga attività artistica di direzione artistica in campo musicale e teatrale. Due mondi artistici apparentemente lontani, i loro,come linguaggio espressivo, ma che spesso, invece, si intersecano dando vita a fruttosi e originali progetti comuni che nel 1998, li ha portati, insieme,ad esporre con molto successo in sei città dell'Andalusia in Spagna e che oggi fondono con particolare originalità, nel progetto itinerante "I parchi della notte in Francigena"

Colombani sta contemporaneamente lavorando ad altre opere pittoriche su tavola, di grande e piccolo formato, in cui con la tecnica della Miniatura dà vita a storie complesse e di incredibile fascino, finemente lavorate da un punto di vista tecnico, che lo impegnano per lunghi tempi, andando quindi controcorrente con chi impone forme d'arte in cui la velocità e la superficialità contenutistica, fanno da padrone.

L'antica tecnica della Miniatura è stata da lui reinventata e rielaborata in arte contemporanea, in opere di grandi e piccole dimensioni, facendolo distinguere nel panorama artistico colto, nazionale, per stile, forma e contenuto adottando iconografie caratteristiche del periodo che spazia fra Romanico e Gotico ed in questo suo linguaggio di intensa maturità artistica, denuncia il Male odierno e i suoi mille volti, insiti negli aspetti più subdoli della nostra contemporaneità: robotica, informatica e Transumanesimo. Colombani, che ha sempre scelto di esporre solo in momenti significativi del suo percorso artistico, sta portando a termine alcune sue ultime opere pittoriche di grandi dimensione, da presentare ad una sua mostra personale, in preparazione per il 2020/21, celebrativa del suo "Nuovo Gotico" che comprenderà anche tutte le altre opere pittoriche miniate piccole di dimensioni e la serie completa dei suoi disegni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News