Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 15 Settembre - ore 09.50

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Jovanotti al Festival: "Chi fa morire gente in mare ha deficit di autostima"

L'artista a Sarzana: "Coez con la maglia di Open Arms? Mi fa piacere perché sono d'accordo. Alimentiamo visione aperta e multiculturale".

Jovanotti al Festival: "Chi fa morire gente in mare ha deficit di autostima"

Sarzana - Val di Magra - "Prima del problema dell'immigrazione c'è quello della gente che muore in mare, solo chi ha un grande deficit di autostima può pensare di far morire qualcuno in questo modo". Così, fra gli applausi, Lorenzo Cherubini durante il suo intervento al Festival della Mente di Sarzana dove questa sera ha parlato diffusamente anche del suo tour estivo "Jova beach party" (QUI)

Proprio nella data di sabato a Viareggio il collega Coez è salito sul palco come ospite indossando una maglietta della ong "Open arms". In proposito, su precisa domanda dello scrittore Paolo Giordano, Jovanotti ha sottolineato: "Quando c'è in atto un dibattito politico penso che si debba stare attenti a come utilizzare le energie, perché tutto quello che nutri crescerà, anche il tuo avversario. Dal mio punto di vista credo si debba fare il possibile per nutrire invece quello che alimenta una visione aperta, progressista, che predisponga l'animo ad un mondo nuovo in cui la società multiculturale sia una realtà e una bellezza. Ritengo quindi controproducente perdere tempo a scrivere tweet contro il ministro dell'interno. Io - ha puntualizzato - il mio avversario lo voglio sconfiggere ma il mio stratagemma è la musica, far star bene le persone avere sul palco ospiti da tutto il mondo ciascuno con la propria storia. Come dicono gli americani "non dire quello che fai, mostralo", la mia dichiarazione d'intenti, il mio modo di essere politico è questo. Se poi Coez mette la maglietta di Open Arms mi fa piacere perché sono d'accordo. Se ti costruisci muri intorno significa che hai una visione misera di te. Quando mi accusano di non espormi rispondo che questo è il mio modo di farlo - ha concluso prima di salutare la sua gente - sono un cantante e devo raccogliere applausi solo alla fine di una canzone se ho fatto bene il mio lavoro".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News