Città della Spezia Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 17 Febbraio - ore 21.07

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Impavidi tirato a lucido, l'attesa è finita

Venerdì riprenderà la stagione teatrale dopo gli interminabili interventi di restauro. Pennati: "Sono stati 19 anni di passione e resilienza".

"GRANDE EMOZIONE"
Impavidi tirato a lucido, l'attesa è finita

Sarzana - Val di Magra - “Il meno è fatto, ora avete un bolide che non potete abbandonare e che avrà bisogno di cure e manutenzioni costanti”. Una battuta ma anche un monito quello del geometra Enrico Vatteroni che questa mattina ha partecipato alla presentazione degli ultimi, affascinanti, ritocchi del Teatro degli Impavidi di Sarzana che venerdì inaugurerà la sua nuova stagione con lo spettacolo di Elio Germano e Teho Teardo.
“Grazie all'ultima tranche di fondi arrivati dal Governo – ha spiegato – siamo riusciti a restaurare tutte quelle parti che erano sempre rimaste indietro: le barcacce, le cariatidi, il palco reale, i capitelli e le cornici. Abbiamo riportato il teatro all'antico splendore grazie a un team che fra il 19 ottobre e il 16 gennaio ha fatto un lavoro straordinario”.

“Finalmente tra due giorni si inizia – ha sottolineato il sindaco Cavarra – non nascondo che c'è grande emozione perché la storia recente di questo luogo è stata molto travagliata. Alla fine ci siamo riusciti e come annunciato in estate saremo pronti per il 2 febbraio, questo grazie a tutti coloro che si sono impegnati per arrivare a questo risultato, un esempio di straordinaria collaborazione, capacità e professionalità. Siamo orgogliosi di aver contribuito alla riapertura del cuore pulsante della cultura sarzanese”.
“Quando una decina di giorni fa io e il sindaco abbiamo fatto un sopralluogo ci siamo emozionati – ha raccontato l'assessore ai lavori pubblici Baudone – come tutti i nostri concittadini qui abbiamo vissuto molti anni della nostra vita e di questo teatro conserviamo ottimi ricordi. La grande sinergia che ha coinvolto tutte le parti in causa – ha aggiunto – ha portato ad un risultato straordinario di cui tutti dobbiamo essere orgogliosi”.
Di “un polmone culturale della città restituito alle sue funzioni” ha parlato invece l'assessore alla cultura Caprioni che ha ricordato come in breve tempo sia stato varato “un cartellone di altissimo livello grazie alla collaborazione di associazioni e comitato di gestione, con oltre cinquanta spettacoli e quattordici opere di carattere nazionale”.

Significativo anche l'intervento dell'architetto Luisella Pennati, progettista e direttore dei lavori. “Dietro a questa riapertura ci sono 19 anni connotati da passione e resilienza, perché tutto quello che è successo in tutto questo tempo non si può riassumere in pochi minuti. La soddisfazione che provo oggi – ha evidenziato – ripaga di tutti i sacrifici fatti perché la sala è più bella di come era prima, è oggi più sanguigna e partecipata. Le ultime rifiniture fanno la differenza”.
“Nelle zone interessate dall'intervento – ha affermato Livia Pecchioli dell'impresa di restauro – abbiamo trovato tre momenti significativi: una prima colorazione molto povera e poco conservata, una seconda forse risalente al 1815 ed infine un ultimo strato molto più recente dell'epoca in cui questo era anche un cinema visto che in diversi punti abbiamo trovato chewing-gum alle pareti. Abbiamo scelto di riprendere il secondo strato, quello giallo con le decorazioni in oro”. Molto riuscita in tal senso anche la colorazione porpora degli interni dei palchetti nei quali saranno sistemate sedie di due altezze diverse per consentire la migliore visione possibile.

“Le difficoltà ad intervenire in un edificio storico ed inserito nel tessuto urbano non sono state poche – ha concluso l'ingegnere Manuel Martini che ha affiancato Pennati dal 2005 ad oggi – ma tutto è stato fatto nel migliore dei modi. Dalla volta acustica alla torre scenica fino al corpo dei camerini”.
Ora non resta che iniziare a godersi gli spettacoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News