Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Marzo - ore 20.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il Museo di Luni riapre nel Casale Groppallo

Proseguono gli interventi nel sito archeologico, entro metà gennaio sarà allestita la prima sala nella nuova location. Videosorveglianza aumentata per supplire alla carenza di custodi.

Passerella sarà inaugurata a marzo
Il Museo di Luni riapre nel Casale Groppallo

Sarzana - Val di Magra - “Luni lavori in corso” potrebbe essere lo slogan per il periodo che sta vivendo il sito archeologico nel quale proseguono gli interventi di valorizzazione e tutela illustrati in parte oggi dal direttore del museo e dell'area archeologica Antonella Traverso. L'occasione si è presentata infatti ieri all'interno della rinnovata sala convegni Benettini-Gropallo (con l'impianto di riscaldamento finalmente in funzione) per il lancio dell'ultimo volume dei “Quaderni” del Centro Studi Lunensi “Luna tra età romana e Medioevo, dati inediti e rivisitazioni”.

La novità più importante riguarda i tempi di trasferimento del museo dalla vecchia struttura proprio nel casale Groppallo dove è in corso il nuovo allestimento. “Prima della fine di gennaio apriremo la parte bassa – ha detto Traverso – per la quale abbiamo già ordinato l'illuminazione e avviato lo spostamento. L'intenzione è quella di aprire anche la parte di sopra in concomitanza con l'inaugurazione della passerella ma in questo caso i tempi non sono certi. In ogni caso ogni lavoro rappresenta un tassello in più che si aggiunge al resto”. Per quanto riguarda il progetto di “Portus Lunae” il direttore ha sottolineato: “Salt ha assicurato che sarà completata entro metà gennaio, ma non sarà inaugurata subito, sia per la riduzione del personale che per l'afflusso che in questi mesi diminuisce. L'obiettivo è quello di inaugurare fra fine marzo e inizio aprile quando le condizioni saranno ideali per restituire il sito alla cittadinanza attraverso questo accesso che avverrà sempre e comunque lungo le mura”.

Ingresso al sito che è stato spostato dal vecchio museo (oggi chiuso) alla Porta Ovest come previsto già in precedenza mentre è sono aumentati i sistemi di videosorveglianza dei casali (ad oggi sono presenti 92 telecamere) anche in virtù della riduzione del personale sceso da 29 a dieci custodi. “Stiamo raccogliendo il lavoro fatto da altri – ha evidenziato Traverso – come nel caso del progetto Arcus per la realizzazione della copertura della Domus degli affreschi. C'è una gru al lavoro che sta posando le travi di acciaio, si tratta di una infrastruttura molto invasiva ma necessaria per far fronte a tutti i rischi che portano “nemici” come acqua e vento che anche di recente hanno danneggiato il tetto della basilica. Infine è stato avviato il cantiere di restauro di tipo conservativo del teatro che sarà poi inserito all'interno del percorso di visita. Intervento quest'ultimo che sarà sospeso per un mese dal 21 gennaio in poi in concomitanza del periodo più freddo. Le risorse sono poche – ha concluso – ma cerchiamo di recuperare tutto quello che possiamo. Il Groppallo così rinnovato è un luogo fondamentale e speriamo possa diventare un punto di incontro”. Questo mentre il 2018 ormai alla fine ha visto un'altra riuscita edizione del festival “Portus Lunae” e alcuni dei tesori del sito protagonisti a San Pietroburgo, Mantova e Chiavari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News