Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Giugno - ore 21.21

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Agli Impavidi doppio appuntamento con Nin

decima edizione
Agli Impavidi doppio appuntamento con Nin

Sarzana - Val di Magra - Doppio appuntamento questa sera agli Impavidi di Sarzana per la decima edizione di "Nin", rassegna di teatro contemporaneo che si apre alle 21.15 con "Infine i giorni" a cura del Gruppo Sakura.
"Sakura è il nostro nome - spiega il regista e direttore artistico Giovanni Berretta - e si identifica nel bocciolo del ciliegio, emblema di prosperità, venerato nella tradizione giapponese ? Citando: “Hana wa sakuragi, hito wa bushi – come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così il guerriero è il migliore tra gli uomini” Il nostro lavoro si evolve da ciò che ci portiamo dentro, al fine di incanalare il nostro essere in una forma d’arte e poter così portare la nostra poesia interiore nel quotidiano. Un laboratorio basato quindi su ciò che siamo e non su ciò che vogliamo essere, che ci conduce all’espressione di noi stessi tramite il “vivere” nel momento.
In questa rappresentazione interpreteremo il nostro significato di libertà attraverso l’opera 1984 di George Orwell , uscendo dalla prigione nella quale ci siamo rinchiusi e riscattando l’importanza della fiducia da ritrovare in noi stessi e in chi ci sta intorno". (con: Alice Sanguinetti, Antonia Tautut, Lucia Giromella, Camilla Palmieri, Riccardo Muzio, Pietro Bernardini, Marianna Pelli, Davide Ratti, Emmanuele Casula, Ludovica Vatteroni, Melissa Seremedi, Valentina Bertoni.

A seguire andrà in scena "Non ti voltare" a cura della compagna Ordinesparso, scritto, diretto e interpretato da Giovanni Berretta. "il mio primo monologo - afferma - racconterò di Orfeo..."Il sesso, l’ebbrezza e il sangue richiamarono sempre il mondo sotterraneo e promisero a più d’uno beatitudini Da qui la mia storia,comprese tutte le emozioni,gli sbagli i pianti,gli addii… È andata così… Salivamo il sentiero tra il bosco delle ombre. Erano già lontani Cocito, lo Stige, la barca, i lamenti. S’intravvedeva sulle foglie il barlume del cielo. Mi sentivo alle spalle il fruscìo del suo passo. Ma io ero ancora laggiù e avevo addosso quel freddo. Pensavo che un giorno avrei dovuto tornarci, che ciò ch’è stato sarà ancora".

Ingresso euro 10.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News