Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Marzo - ore 20.01

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Per la Lunigiana Luni è come una madre mancata"

In sala consiliare conferenza del professor Baroni: "Papa Parentucelli ha pensato la biblioteca vaticana dimostrando attenzione tipica di pesona nata in una famiglia di mercanti".

viaggi e saperi nel medioevo
"Per la Lunigiana Luni è come una madre mancata"

Sarzana - Val di Magra - Se la pubblicità è per antonomasia l'anima del commercio, anche la cultura ha avuto da sempre la sua importanza nella circolazione delle merci. Sicuramente nel Medioevo, periodo al centro della conferenza “Viaggi di merci, libri e saperi” tenuta oggi in sala consiliare dal professore Fabio Baroni e promossa dall'associazione “Amici di Luni”.

Un'occasione per ricostruire e ribadire la centralità della Val di Magra e della Lunigiana nella storia, non solo per la loro conformazione fisica ma anche per la presenza dell'antico porto di Luni, luogo di approdo di merci provenienti da tutto il Mediterraneo come del Volto Santo e del Preziosissimo Sangue. “Il mercante medievale – ha ricordato Baroni – era la persona che aveva la necesità di avere la massima cultura possibile, perché operava con il mare e con la terra. Doveva conoscere tutto, dalla politica alle tradizioni, dalle lingue agli usi e costumi, aveva bisogno di una conoscienza enciclopedica. Anche Marco Polo si manifesta come tale”.

Un'attitudine mercantile propria di famiglie come i Malaspina o i Parentucelli: “Il Papa Niccolò V – ha proseguito Baroni, esperto di progettazione in campo culturale e turistico e gestione del territorio – è passato alla storia per aver conecpito e costruito per primo la Biblioteca vaticana, dimostrando una grande attenzione al libro e alla cultura da persona nata in una famiglia commerciale. In Lunigiana grazie a Jacopo da Fivizzano si stampavano libri molto prima che in altre grandi capitali europee, questo perché c'era un mercato e c'erano classi come quelli dei mercanti che avevano la possibilità di acquistare volumi”.
Una tradizione, anche letteraria, quella della Lunigiana storica che Baroni ha messo in relazione anche con il ciclo carolingio, quello bretone e quello nibelungico. “Un territorio – ha evidenziato – che ha saputo mantenere elementi culturali che altrove si sono persi. Una zona intrisa di tradizioni e connessa al culto dei pellegrinaggi e ai miti che menestrelli e trovatori hanno tramandato anche grazie ai commercianti”. Il professore, aprendo il suo intervento, ha evidenziato anche la propria soddisfazione per l'invito ricevuto dagli oganizzatori: “Per un lunigianese “di montanga” come me – ha detto – Luni è come una madre mancata, siamo figli divisi dalla loro madre. Riconnetterla con la Lunigiana è un punto fondamentale, riusciri sarebbe il coronamento di un obiettivo anche dal punto di vista economico, riuscirci darebbe maggior visibilità a Luni e alla sua storia”.

“Nel Medioevo si sono gettate le basi per l'età moderna – ha ricordato in apertura Nanda Lorenzini, presidente dell'associazione – e la figura del mercante diffusasi dopo l'anno Mille è andata di pari passso con la ripresa economica e la voglia di far viaggiare prodotti e merci. Incontrava posti e genti e pian piano ha aperto le sue porte alla cultura laica dei saperi”.
Infine il sindaco Alessandro Silvestri che ha ringraziato gli Amici di Luni “perché – ha affermato – ci stanno dando una mano concreta nella promozione di queste iniziative di approfondimento culturale confermando l'importanza del volontariato nella vita della comunità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News