Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 11 Luglio - ore 19.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sulla frana con le sneaker, salvati otto ragazzini | Foto

Giovani ed inesperti, hanno provato a scendere da Montemarcello fino al mare fuori dai sentieri. Li hanno recuperati i Vigili del fuoco, il Soccorso alpino e la Guardia Costiera. Stanno fortunatamente tutti bene.

un rischio assurdo
Sulla frana con le sneaker, salvati otto ragazzini

Sarzana - Val di Magra - E' una specie di bignami di cosa non fare sui sentieri del Golfo della Spezia o delle Cinque Terre o anche della Liguria in generale. C'è un po' di tutto: scarsa conoscenza del territorio, pessimo tempismo, nessuna esperienza di escursionismo, avventatezza e abbigliamento non idoneo. Il tutto abbinato alla giovane età degli otto protagonisti, che hanno avuto quantomeno la saggezza di chiamare i soccorsi quando hanno iniziato a vedersela brutta. E per fortuna sono potuti tornare a casa senza che nessuno si fosse fatto del male.
La chiamata ai Vigili del Fuoco è arrivata nel pomeriggio di ieri. Otto giovanissimi turisti di Milano avevano lasciato Montemarcello, a circa 250 metri sul livello del mare, per raggiungere il mare e fare un tuffo. Ingolositi dalla bella giornata, non avevano però come presupposto molto più che una sana voglia di fare una camminata e arrivare in spiaggia. Hanno ben presto perso il sentiero, scegliendo di trovare una via alternativa per la discesa. Una via pericolosa, che li ha portati su una cengia a strapiombo in corrispondenza di un movimento franoso. Un percorso difficile che alcuni di loro stavano affrontando in pantaloncini corti e con scarpe più adatte allo skateboard al parco che alle escursioni in natura.

A peggiorare la situazione, in quel punto i telefoni non prendevano. Due ragazzi, rischiando la propria incolumità, sono riusciti comunque a raggiungere una spiaggia coperta dal segnale telefonico e hanno così potuto dare l'allarme. I soccorsi sono arrivati sul posto sia dal mare che da terra. Una squadra di vigili del fuoco è partita dalla Spezia insieme agli uomini del Soccorso Alpino, mentre i sommozzatori dei pompieri, insieme alla sezione nautica e ad una motovedetta della Capitaneria di Porto per il coordinamento delle operazioni, approcciavano dall'acqua.
Una volta individuati è stato necessario raggiungerli in corda dalla parete rocciosa. I vigili del fuoco assieme agli operatori del CNSAS sono riusciti cosi a calarli fino alla spiaggia sottostante mentre già il sole iniziava a tramontare. Nel frattempo la Capitaneria di Porto ha portato i primi ragazzi al porticciolo di Bocca di Magra dove ad attenderli c'erano i genitori. Successivamente è toccato ai rimanenti reduci di questa "avventura" salire sul gommone dei Vigili del Fuoco e venire condotti in salvo. Sono tutti in buone condizioni di salute, pronti a riprendere la vacanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News