Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 22 Febbraio - ore 21.55

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Ovuli di eroina nell’intestino, la corsa si ferma al casello

Arrestati dai carabinieri due corrieri tunisini: il più giovane rifiuta cibo e bevande, destando sospetti poi confermatisi giusti. Dentro il suo corpo 75 grammi di 'brown'.

"DRUG MULE"
Ovuli di eroina nell’intestino, la corsa si ferma al casello

Sarzana - Val di Magra - Un posto di controllo all’uscita del casello autostradale di Santo Stefano, presidiata per l'occasione dai carabinieri di Sarzana che hanno fermato una Golf su cui viaggiavano due maghrebini di 46 e 27 anni. Ad un primo controllo al terminale, è subito emerso che il più anziano dei due era già conosciuto agli uffici per reati inerenti gli stupefacenti, cosicché i militari hanno deciso di procedere ad una perquisizione più accurata dei veicolo, a bordo del quale hanno così rinvenuto un bilancino e vari telefoni cellulari, ma niente droga. L’atteggiamento del più giovane è poi apparso particolarmente sospetto: oltre ad essere apparentemente più teso, quando i due sono stati accompagnati in caserma per redigere gli atti e per una perquisizione approfondita, ha categoricamente rifiutato da bere.

Il particolare ha così insospettito ulteriormente gli investigatori che, allorché hanno insistito per offrirgli qualcosa da bere o da mangiare nell’attesa, al suo rifiuto hanno visto crescere il sospetto che potesse essere un “ovulatore”, ovvero un corriere che aveva ingerito ovuli di stupefacente (variamente chiamati anche, a livello internazionale, come “body packers” in inglese o “mulas” – asini – in spagnolo). A quel punto il giovane è stato accompagnato presso il locale ospedale e sottoposto ad una radiografia, che ha confermato la presenza di corpi estranei nell’intestino, espulsi poi dopo la somministrazione di farmaci poco prima dell’alba: sette ovuli contenenti eroina “brown”, per un peso complessivo di circa settantacinque grammi. I due sono stati quindi arrestati per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio e accompagnati presso il carcere della Spezia, in attesa di comparire dinanzi al Giudice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ovuli e soldi Archivio


Notizie La Spezia





I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News