Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 29 Ottobre - ore 11.25

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Non si fermò all'alt dei carabinieri, arrestato un'altra volta

Rintracciato a Fiumaretta, si era reso protagonista a Verona di un episodio nel dicembre 2018 per il quale aveva scontato soltanto un parte della pena.

ieri il blitz
Non si fermò all'alt dei carabinieri, arrestato un'altra volta

Sarzana - Val di Magra - Nella mattinata di ieri i carabinieri di Ameglia, impegnati nel controllo del territorio, hanno rintracciato ed arrestato un 30enne di origini napoletane, già conosciuto agli uffici.
L’uomo, disoccupato e con numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, risultava destinatario di un provvedimento di arresto emesso dal Giudice di Verona qualche giorno fa, che lo ha condannato ad 8 mesi di reclusione per concorso in resistenza a Pubblico Ufficiale, commesso a Verona nel dicembre del 2018.

I fatti risalgono al 20 dicembre di due anni fa quando nella città di Romeo e Giulietta, una pattuglia intimò l’alt al furgone su cui l’uomo viaggiava assieme ad un coetaneo ma lo stesso, anziché fermarsi, prosegui la corsa venendo fermato dopo un breve inseguimento. I due occupanti, scesi dal mezzo, tentarono di allontanarsi a piedi, ma vennero subito raggiunti e bloccati. All’epoca il giovane, che è stato pizzicato ieri nella sua casa di Fiumaretta, venne arrestato col suo complice in fragranza di reato e passò due mesi agli arresti domiciliari.

Per quel fatto il Tribunale di Verona lo ha poi definitivamente condannato ad 8 mesi di reclusione dei quali, detratto il periodo già trascorso in custodia cautelare agli arresti domiciliari, restano da scontare ancora sei mesi di reclusione. Ieri i militari lo hanno rintracciato e, una volta notificatogli il provvedimento di arresto emesso dal Giudice di Verona per i 6 mesi di pena residui, lo hanno nuovamente arrestato e condotto alla sua abitazione dove il dovrà scontare la pena in regime di detenzione domiciliare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News