Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 23 Marzo - ore 09.11

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ladri scatenati all'alba, colpite attività e negozi di Sarzana

Vetrine infrante da Sbarbaro, Dibruno e al Rusticone di Santo Stefano. Il corniciaio Ferri: "Le telecamere servono ma ci vuole più collaborazione anche dai cittadini".

Indagano i Carabinieri
Ladri scatenati all'alba, colpite attività e negozi di Sarzana

Sarzana - Val di Magra - L'ennesimo raid in attività e negozi di Sarzana, e questa volta anche di Santo Stefano, ha lasciato una scia di vetrine infrante e locali messi a soqquadro fra la notte scorsa e le prime luci dell'alba. Le modalità sono state infatti le stesse messe in atto negli altri colpi andati a segno negli ultimi venti giorni per mano di una o più persone.

“Abbiamo un danno di oltre duemila euro. Da noi sono venuti fra le 5.30 e le 6.00 – raccontano a CdS dalla pasticceria Sbarbaro di via Cisa – hanno rotto la porta antisfondamento e una volta all'interno hanno forzato un registratore di cassa e ne hanno portato via un altro. Prima di scappare hanno preso anche una bottiglia di Martini Rosso scegliendola fra quella esposte”.
I malviventi, reduci probabilmente da un altro furto alla pizzeria il Rusticone di Santo Stefano, hanno poi proseguito per piazza San Giorgio rubando nel negozio di abbigliamento “Dibruno” per poi giungere dal corniciaio “Gianfranco e Marta” di via Paganino, a due passi dal Multisala Moderno già colpito nei giorni scorsi. “Ci hanno sfondato una vetrina e sono entrati – spiega il titolare Luca Ferri – hanno rovistato ma non hanno preso nulla ignorando anche i quadri. Oltre al danno economico per la sostituzione del vetro – aggiunge – restano il rammarico e il disagio per quello che abbiamo subito noi e i nostri colleghi. Ci vuole sicuramente più sicurezza e servono telecamere nei punti nevralgici della città – conclude – ma sono convinto che ci vorrebbe anche una maggior partecipazione da parte delle persone. Qui - sottolinea - hanno rubato poco prima delle 6 quando c'è già chi è in giro a far colazione o si dirige al lavoro, hanno fatto parecchio rumore per rompere il vetro eppure nessuno ha visto o sentito niente. Non servono gesti particolari, basta urlare e indurre i ladri alla fuga”. Ladri che nella notte fra domenica e lunedì sarebbero entrati anche nella storica trattoria “La Scaletta” appropriandosi principalmente di cibo e bevande, mentre altri cittadini hanno denunciato furti in abitazioni e danni alle auto.

Intanto proseguono serrate e su tutti i fronti le indagini dei Carabinieri che stanno analizzando attentamente anche i fotogrammi delle telecamere, in particolare di una delle attività depredate che potrebbe fornire elementi molto utili alle indagini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News