Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 19 Settembre - ore 09.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Intercettati dalla Polizia con i tipici arnesi da scasso

Alt imposto ad una moto dagli operatori sulla Variante Aurelia: il passeggero reagiva, cercando di fuggire e colpendo con una gomitata il poliziotto che gli era vicino, ferendolo.

l'inseguimento
Intercettati dalla Polizia con i tipici arnesi da scasso

Sarzana - Val di Magra - Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio mirati alla prevenzione dei furti in abitazione, una pattuglia in borghese della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Sarzana intercettava sulla Variante
Aurelia una moto sospetta con due uomini a bordo. L'episodio risale alla mattinata di ieri. Dopo aver verificato che la targa esposta non corrispondeva a quella registrata gli agenti si mettevano all’inseguimento della motocicletta, fermandola in Via Alta Nuova. All’Alt il passeggero reagiva, cercando di fuggire e colpendo con una gomitata il poliziotto che gli era vicino, ferendolo. Nonostante il tentativo di fuga i due venivano definitivamente bloccati e condotti in Commissariato.

Nel bauletto della moto e negli zaini venivano rinvenuti e sequestrati due cacciaviti di grosse dimensioni, un “piede di porco”, un flessibile, un attrezzo da scasso costruito artigianalmente, guanti da lavoro e due radioline ricetrasmittenti dotate di auricolari. Il passeggero, un trentottenne italiano residente nel torinese ma di fatto gravitante su Sarzana, veniva tratto in arresto, poi convalidato con l'aggiunta del divieto di dimora, per resistenza a pubblico ufficiale e indagato in stato di libertà per contraffazione della targa e possesso ingiustificato di oggetti atti allo scasso. Per gli stessi reati veniva altresì indagato il conducente del veicolo, trentanovenne italiano. Entrambi i soggetti, di etnia sinti, sono risultati essere pluripregiudicati per reati contro il patrimonio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News