Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Settembre - ore 21.50

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia
56,13%
38,90%
2,42%
0,89%
0,52%
0,46%
0,24%
0,18%
0,17%
0,08%
Ultimo aggiornamento: 22/09/2020 10:02:52 Sezioni 1795 di 1795

Il mistero delle chiazze biancastre nel Magra

Segnalate da alcuni cittadini, sono state trovate accumulate sulle sponde nei pressi della Foce. Indagano i carabinieri, ai tecnici Arpal il compito di analizzare la sostanza.

si muove la procura
Il mistero delle chiazze biancastre nel Magra

Sarzana - Val di Magra - Un cittadino ha offerto il proprio gommone agli uomini del reparto forestale dei carabinieri. E così i militari hanno potuto raggiungere le chiazze di materiale biancastro prima che si dissolvessero, prelevando campioni del materiale che saranno adesso fondamentali per le indagini. Siamo alla foce del fiume Magra, dove negli scorsi giorni sono apparse tracce abbondanti di una sciuma che non sembra certo di origine naturale. I carabinieri hanno trovato questi residui mentre galleggiavano sulle acque, ormai quasi raggiunto il mare, ma anche accumulato sulle sponde in più punti.
Allertata l'Arpal, saranno i tecnici dell'agenzia regionale a svolgere tutte le analisi del caso. Hanno anche prelevato altri campioni nei pressi dei cantieri navali e del depuratore di Camisano e presso uno stabilimento balneare a valle. Sul litorale nessun segno della schiuma, i bagnanti non si sono infatti accorti di nulla. Secondo gli inquirenti la sostanza si sarebbe già sciolta e diluita nel tratto focivo del fiume e poi in mare aperto.
Le ipotesi al momento sono diverse: da uno scarico di sentina di qualche imbarcazione a uno sversamento di altra provenienza. L’Arpal analizzerà i campioni prelevati mentre i militari proseguiranno i loro accertamenti cercando persone che possano riferire altri dettagli utili per risalire alle cause dell’inquinamento. Intanto è in partenza verso la Procura della Spezia una notizia di reato contro ignoti per inquinamento ambientale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chiazze biancastre nel Magra


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News