Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Ottobre - ore 20.45

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Identificato il rapinatore del “Botteghin”, voleva pagarsi un tatuaggio

Indagine lampo dei Carabinieri di Sarzana: si tratta di un ventenne della zona, incastrato dalla maglietta ripresa dalle telecamere e notata da alcuni testimoni.

L'episodio risale a giovedì
Identificato il rapinatore del “Botteghin”, voleva pagarsi un tatuaggio

Sarzana - Val di Magra - Sono bastate meno di 48 ore, ai Carabinieri di Sarzana, per individuare l’autore della rapina avvenuta giovedì sera al “Botteghin” di Sarzana, nel corso della quale un giovane armato di coltello si era fatto consegnare l’incasso ed aveva ferito alla mano una cameriera che aveva tentato di fermarlo.

Ieri sera, a conclusione di un’indagine serrata, i Carabinieri della Sezione Operativa di Sarzana si sono presentati a casa di un ventenne della Val di Magra e, nel corso della perquisizione, hanno trovato le conferme dei risultati dell’indagine: il giovane, incensurato, è stato così denunciato per rapina aggravata e lesioni. A lui i militari sono risaliti con un paziente lavoro di ricerca, partendo dalle immagini riprese da alcune telecamere e dalle testimonianze dei presenti ed incrociandole con alcuni sospetti. Il certosino lavoro si è concentrato in particolare sulla maglietta indossata dal rapinatore, molto caratteristica e venduta da pochi negozi e così particolare che il giovane la indossava anche in alcune foto pubblicate sul suo profilo Facebook.
Anche lo zaino descritto dalle vittime, a sua volta presente in alcune immagini del profilo, ha dato agli investigatori la certezza di avere fatto centro, cosicché, quando hanno bussato alla porta del sospettato, non ha potuto, dopo una prima fase di finto stupore, che ammettere; nel corso della perquisizione sono stati trovati e sequestrati il coltello, lo zaino, un passamontagna, degli occhiali da sole e gli abiti usati nel corso della rapina.

Il motivo del gesto sembra essere riconducibile alla ricerca di soldi per farsi fare un tatuaggio. I Carabinieri di Sarzana stanno ora cercando di capire se il giovane fosse davvero al suo primo colpo o se possa essersi reso protagonista di altri reati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News