Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 31 Ottobre - ore 19.49

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Falsi ricordi e paccottiglia, anziano evita la truffa

A intervenire è stata la Polizia di Stato. Ad aiutare l'anziano anche i dipendenti dell'istituto bancario dove si è andato a rifugiare dopo che il truffatore si è fatto aggressivo e insistente.

a Sarzana
Falsi ricordi e paccottiglia, anziano evita la truffa

Sarzana - Val di Magra - Ha usato il trucco del vecchio amico diretto in Svizzera. Ma l'ottantenne preso di mira si è accorto in tempo di essere vittima di una tentata truffa. E' quando accaduto ieri a Sarzana dove un malvivente ha cercato di sottrarre ad un anziano una discreta somma di denaro. A intervenire è stata la Polizia di Stato. Ad aiutare l'anziano anche i dipendenti dell'istituto bancario dove si è andato a rifugiare dopo che il truffatore si è fatto aggressivo e insistente.
L'anziano è stato avvicinato da un 50enne che, a bordo di un’autovettura, dopo averlo coinvolto in alcuni falsi ricordi del passato, gli aveva consegnato tre cofanetti contenenti due orologi marca ‘Paterson’ ed un bracciale in acciaio di eguale marca, con la dichiarata intenzione di fargli un regalo, col pretesto di non poter riportare gli stessi oggetti in Svizzera per problemi di sdoganamento.
L’anziano dapprima rifiutava, poi vista l’insistenza dell’uomo decideva di accettare ed a questo punto gli veniva chiesta, a fronte dell’asserito valore di 1740€ dei tre oggetti, la corresponsione dell’Iva versata, pari ad un importo di 840€, ammonendolo di non vendere i beni ricevuti.
L’anziano replicava di non disporre di tale somma per cui veniva invitato dal truffatore a prelevare una piccola somma tale da poter coprire le spese di viaggio per poter ritornare in Svizzera; non avendo con sé nemmeno il portafogli chiedeva allo sconosciuto di la-sciargli le sue generalità ed il suo indirizzo in Svizzera per potergli inviare la piccola somma di denaro richiestagli.
Notato però lo stato di agitazione che stava avanzando nel suo interlocutore e temendo di essere oggetto di una truffa, il pensionato reagiva al meglio, dirigendosi presso l’istituto bancario lì vicino per chiedere assistenza.
A questo punto l’uomo richiedeva la restituzione della borsa con i tre cofanetti e, dopo es-sere sceso dall’auto, minacciava la sua vittima che però riusciva ad entrare nella banca e a raccontare tutto al personale presente che richiedeva l’intervento degli agenti del Com-missariato di Sarzana.
I tre cofanetti venivano debitamente sequestrati dal personale operante e sono in corso le indagini per risalire all’identificazione del truffatore grazie anche all’ausilio delle riprese del sistema di videosorveglianza sito all’esterno della banca stessa.
Grazie all’astuzia del pensionato ed alla collaborazione del personale della banca, si è riusciti ad evitare il peggio. Ora il lavoro agli investigatori per dare nome e cognome a chi ha agito senza scrupoli in pieno giorno, in città, verosimilmente un cittadino italiano cin-quantenne, alto circa 175 cm, calvo al centro della testa con i capelli neri solo sul laterale, di corporatura robusta e vestito di scuro, sceso da un’autovettura nera.
Si tratta spesso di truffatori seriali che vengono da fuori provincia o regione e, che messi a segno alcuni colpi con modalità analoghe, si spostano altrove. Per questo, è massimo il coordinamento con gli altri uffici di polizia, per individuare analoghi modus operandi regi-strati altrove.
Intanto la Polizia di Stato raccomanda la massima attenzione nei contatti con estranei che con stratagemmi vari richiedono soldi, sia in casa che per strada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News