Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Luglio - ore 15.19

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Denunciata una gioielleria che agiva come "compro oro" e fondeva i gioielli

I titolari non avevano effettuato la necessaria iscrizione al registro degli operatori finanziari e avevano accumulato altre inadempienze rispetto agli obblighi di adeguata verifica dei clienti e altre irregolarità.

A Sarzana
Denunciata una gioielleria che agiva come "compro oro" e fondeva i gioielli

Sarzana - Val di Magra - La compagnia della Guardia di finanza di Sarzana ha individuato una gioielleria sarzanese che esercitava l’attività di “compro oro” in violazione alle normative antiriciclaggio. Il controllo è stato rivolto alla verifica del rispetto della disciplina introdotta con il decreto legislativo 92/2017 (“Disposizioni per l’esercizio delle attività di compro oro”), che si propone di introdurre elementi di contrasto all’utilizzo della specifica operazione di compravendita per finalità di riciclaggio di denaro e/o di reimpiego di proventi di attività illecite.

Le Fiamme gialle sarzanesi hanno appurato che la gioielleria, ubicata in pieno centro, aveva acquistato da una cliente oggetti di oreficeria (quali spille, anelli, orecchini...) per un valore considerevole, operando, pertanto, come “compro oro”.
Tuttavia, l’esercizio commerciale non aveva effettuato la necessaria iscrizione al registro degli operatori finanziari e aveva accumulato altre inadempienze rispetto agli obblighi di adeguata verifica dei clienti e irregolarità, quali la mancata redazione e conservazione delle schede di registrazione previste per le operazioni di acquisto di oggetti preziosi.
I finanzieri hanno provveduto all’effettuazione dell’inventario fisico di tutto l’oro e dei preziosi rinvenuti al momento dell’accesso e al riscontro dei documenti acquisiti.
Pertanto, gli amministratori dell’attività commerciale sono stati segnalati alla Procura della Repubblica della Spezia per violazione dell’articolo 8 del D.Lgs. 92/2017, per aver svolto l’attività di “compro oro” in assenza dell’iscrizione al registro degli operatori e per le violazioni al Tulps, per aver fuso gli oggetti in oro senza aver rispettato i termini previsti.

I controlli svolti nei confronti dei cosi detti “compro oro”, rientrano nella più ampia strategia di prevenzione sull’utilizzo del sistema finanziario a scopo di riciclaggio, settore nel quale la Guardia di Finanza opera in via primaria quale polizia economico-finanziaria.
In questo campo, la proiezione operativa del Corpo è orientata a garantire la piena tracciabilità delle compravendite di oggetti preziosi, nonché a contrastare l’eventuale utilizzo delle attività economiche per finalità illegali, quali, ad esempio, la ricettazione di refurtiva e il riciclaggio di proventi illeciti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Guardia di finanza di Sarzana Archivio CDS


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News