Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Gennaio - ore 18.51

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Acciuffato l'accoltellatore del Parco Barontini. Aggredì un 17enne

Le indagini dei carabinieri di Sarzana hanno portato alla risoluzione del caso: il malvivente si era dileguato subito dopo i fatti. L'adolescente ferito è ancora in progonosi riservata e rischia il braccio.

trovato a Savona
Acciuffato l'accoltellatore del Parco Barontini. Aggredì un 17enne

Sarzana - Val di Magra - È stato arrestato ieri pomeriggio l’accoltellatore che pochi giorni fa a Sarzana, all’interno del Parco Barontini, aveva ferito gravemente un diciasettenne marocchino. Si tratta di un altro giovane, di ventisette anni, suo connazionale, identificato dai Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Sarzana al termine di una serrata indagine.
L’uomo, già noto alle Forze dell’Ordine, deve rispondere dell’accusa di lesioni personali gravissime. L’arresto a suo carico è scattato ieri Savona, dove gli è stato notificata un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale della Spezia.
Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, che hanno agito sotto la direzione della Procura della Spezia, l’aggressore aveva gravemente ferito il minorenne al braccio sinistro, tanto da rendere necessario un lungo e delicato intervento chirurgico, poiché il fendente aveva reciso un’arteria causando una copiosa perdita di sangue che ha rischiato di condurlo a pochi istanti dalla morte, tanto che ancora oggi la vittima si trova ancora in prognosi riservata e con ogni probabilità non potrà recuperare la completa funzionalità dell’arto. Il malvivente si era immediatamente dileguato ma le indagini serrate dei Carabinieri di Sarzana, supportate da un’accurata attività di sopralluogo e repertamento effettuata sul posto dell’efferato episodio, una minuziosa raccolta di testimonianze ed una serrata azione di monitoraggio delle comunità maghrebine locali hanno permesso una dettagliata ricostruzione dei fatti. Gli operanti sono riusciti a rintracciare l’uomo a Savona, dove si era rifugiato probabilmente già da subito dopo il fatto. Lì lo hanno intercettato ed immobilizzato dopo un meticoloso ed attento servizio di osservazione e pedinamento. Per lui, dopo le formalità di rito, si sono aperte le porte del carcere spezzino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Carabinieri al Parco Barontini di Sarzana
Carabinieri al Parco Barontini di Sarzana


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News