Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Marzo - ore 16.14

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"I forni gli darei...", sanzione da 500 euro e bonifico al Comitato immigrati

"I forni gli darei...", sanzione da 500 euro e bonifico al Comitato immigrati

Sarzana - Val di Magra - Sanzione di 500 euro e 400 euro riconosciuti e già devoluti alla parte lesa, cioè il Comitato solidarietà immigrati, costituitosi parte civile. Così si è conclusa nelle scorse ore la vicenda giudiziaria dell'incensurato Davide Tempone, 50enne residente a Santo Stefano di Magra che nel 2016 si candidò al consiglio comunale nella lista sostenuta ufficialmente dal governatore Toti e dal blocco del centrodestra regionale (con esclusione dell'ala Popolare). Il tourbillon si era innescato quando, nel 2017, Tempone aveva suggerito, commentando un post dell'allora consigliere regionale leghista Stefania Pucciarelli (oggi senatrice alla guida della Commissione diritti umani), di dare dei forni – più che delle case popolari – agli immigrati. Parole che aveva ricevuto il 'like' – poi ritirato con tanto di scuse – da parte della stessa Pucciarelli, e che avevano fatto scattare un esposto da parte del Comitato di solidarietà immigrati. Per Tempone – indagato nel solco della Legge Mancino, che si batte contro l'odio razziale – ecco che a un paio di anni dalla denuncia arriva il patteggiamento che sancisce, nella cornice del tribunale spezzino, la fine dell'iter giudiziario. Come detto, sanzione da 500 euro e 400 euro al Comitato.

“Ringraziando le Autorità giudiziarie di La Spezia per aver applicato la Legge Mancino a difesa anche di noi migranti in Italia – commenta Aleksandra Matikj, presidente del Comitato solidarietà immigrati -, valorizzando così la Costituzione italiana che garantisce la tutela a tutti, mi trovo un po’ in pensiero per la sentenza del precedente caso in Liguria che vedeva condannare, e sempre tramite una richiesta di patteggiamento, a otto mesi di reclusione il Consigliere leghista di Albenga Mauro Aicardi che nel 2012 scrisse: 'Ci vogliono i forni per gli immigrati'. Tuttavia, l’Aicardi si scusò pubblicamente e si ritirò dalle scene politiche mentre il Tempone non ha preso nemmeno un impegno per iscritto di astenersi dalle proposte e dalle istigazioni simili. Per questo motivo stiamo pensando se proseguire e chiedere che la Cassazione prenda in carico il nostro possibile appello. Ci penseremo e decideremo. Siamo preoccupati perché l’intolleranza verso chi “diverso” in Italia sembra che si stia quasi trasformando in una normalità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News