Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Febbraio - ore 15.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Vegetazione e argini, un mese sotto i ferri per il Canale lunense

I lavori di taglio e livellamento si concluderanno in prossimità dell'inizio delle irrigazioni primaverili.

Cantieri aperti
Lavori sul Canale Lunense, febbraio 2021

Sarzana - Val di Magra - Giorni di lavoro per il Consorzio Canale lunense, il cui personale è impegnato nel taglio della vegetazione spontanea e in lavori di pulizia lungo le scarpate esterne e il piano degli argini nei tratti dell'asta irrigua non interessati dalla pista ciclopedonale. Il massiccio intervento, previsto nell'ambito della manutenzione ordinaria, ha preso il via all’inizio febbraio, e andrà avanti per tutto il mese, pioggia permettendo, in vista dell'inizio del periodo di irrigazione in primavera.
Sono previste inoltre opere di livellamento degli argini in modo da permettere, una volta eseguiti tutti gli interventi, una maggiore sicurezza, accessibilità e controllo da parte degli operatori del Consorzio, oltre a riconsegnare un miglior aspetto ai luoghi. Il piano dei lavori interessa tutto il tratto del canale, che ha la presa d'acqua nel territorio di Aulla e attraversa poi Santo Stefano, Sarzana, Castelnuovo, Fosdinovo e Luni, per sfociare dopo 23 chilometri nel Parmignola.

“In questi giorni - osserva Cristiano Pastine, geometra del Consorzio Canale Lunense – abbiamo aperto i cantieri a Santo Stefano, in località via Cerreti e via Bosco, a Sarzana al bosco Bordigoni. Un'altra squadra di operai sta lavorando a Caniparola. Successivamente faremo tappa a Castelnuovo e Luni e un po’ in tutte le zone attraversate dall’asta artificiale. Le opere di manutenzione lungo gli argini e le sponde del canale – aggiunge Pastine – hanno un'importanza fondamentale per consentire un miglior controllo dell’irrigazione. Inoltre, i lavori di taglio della vegetazione, pulizia delle sponde e livellamento dei piani degli argini restituiscono decoro al paesaggio e riportano all'antico splendore scorci significativi come i vecchi ponti e manufatti, vere e proprie opere d'arte architettoniche”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News