Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Settembre - ore 19.53

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Un tavolo tecnico per i dragaggi sul Magra

Regione in cabina di regia per evitare ritardi e problemi degli anni scorsi. Tedeschi: "Primo incontro che ha offerto grandi possibilità di programmazione e progettazione".

Un tavolo tecnico per i dragaggi sul Magra

Sarzana - Val di Magra - Snellire i passaggi burocratici ed evitare i disagi che si sono verificati negli ultimi anni con le draghe al lavoro nella stagione balneare. Questi i primi punti del tavolo tecnico sui dragaggi e sul fiume Magra riunitosi questa mattina nella sede del Parco di Montemarcello Magra Vara. Un incontro chiesto dal presidente Tedeschi, affiancato dalla direttrice uscente Carnevale, che ha avuto pronta risposta da parte dell'assessore regionale Giampedrone (presente con i tecnici preposti), amministratori dei comuni interessati Sarzana, Ameglia e Lerici, Arpal, Capitaneria di Porto, Autorità di bacino, associazioni di categoria e Intermarine con l'ad Corghi, azienda toccata direttamente dal problema per la necessità di far uscire dal cantiere l'ultima nave realizzata.

Da parte di Tedeschi sono state avanzate quattro proposte specifiche: tempistiche per le attività di dragaggio finalizzate alla diminuzione del conflitto con il territorio e le attività balneari. Creazione di una cabina di regia per la semplificazione dell'iter burocratico autorizzativo. Razionalizzazioni dei progetti complessivi di dragaggio proposti da attività nautiche e una scrupolosa attività di controllo ambientale della qualità delle acque di balneazione. Per quanto riguarda il ruolo di coordinamento esso potrà essere ricoperto dalla Regione, come specificato dall'assessore Giampedrone il quale si è impegnato a presentare entro un mese e mezzo una proposta per arrivare ad un'unica richiesta di autorizzazioni anche a fronte del fatto che il Magra è l'unico fiume navigabile della Liguria e dei costi che i dragaggi hanno per aziende e collettività. In questo senso comuni e associazioni di categoria hanno evidenziato la necessità di scongiurare interventi di dragaggio in concomitanza con le stagioni turistiche e balneari.

Per quanto riguarda il Parco infine il presidente dell'ente ha posto anche il problema più generale della necessità di individuare uno strumento gestionale che possa rispondere in termini preventivi sia ai problemi di pulizia dell'alveo del Magra che a quelli delle sponde per un risanamento complessivo. Da qui la proposta di adoperare il “contratto di fiume” come strumento per interventi più efficaci in sinergia anche con il Canale Lunense. “E' stata una riunione operativa molto interessante – ha commentato al termine Tedeschi - che apre grandi possibilità di programmazione e progettazione di beni fondamentali per il nostro territorio come il fiume e le sue acque, beni che non sono negoziabili”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News