Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Settembre - ore 16.37

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Un censimento degli alberi sarzanesi per scongiurare possibili cadute

Il Comune ha affidato l'incarico per la realizzazione dello studio sulle condizioni fitostatiche di cinquecento piante. Campi: "Sicurezza dei cittadini obiettivo fondamentale".

verso il "bilancio arborico" del puc
Un censimento degli alberi sarzanesi per scongiurare possibili cadute

Sarzana - Val di Magra - Cinquecento alberi presenti sul territorio di Sarzana saranno presto al centro di un censimento voluto dal Comune di Sarzana per accertarne le condizioni fitostatiche e scongiurare così possibili crolli improvvisi che possano mettere a rischio la sicurezza di cose e persone.

L'ente infatti non dispone di un censimento informatizzato degli esemplari arborei, né di un database riportante le informazioni relative agli esemplari censiti, né di documentazione fotografica dettagliata di ciascuna pianta. Palazzo Roderio ha ritenuto quindi necessario realizzare un'analisi informatizzata per valutare le condizioni fitostatiche di circa 500 esemplari del suo patrimonio verde. L'incarico – per un totale di circa 12.800 euro – è stato quindi affidato alla ditta specializzata TreeLab di Pisa formata da agronomi che fornisce consulenza e supporto tecnico specifico.

Il monitoraggio sulle piante consentirà quindi di avere un quadro più nitido della situazione anche alla luce di quanto avvenuto negli ultimi mesi con le polemiche seguita al taglio del pino di Porta Romana, ma anche ai crolli di via Piazza Vittorio Veneto e del litorale dopo gli episodi di maltempo più intensi. L'episodio più recente è invece avvenuto solo dieci giorni fa a Marinella quando un albero era crollato su un'auto in sosta, seppur non in un'area di competenza del Comune. In quell'occasione la consulta territoriale aveva invocato una verifica sugli alberi potenzialmente pericolanti.

“La sicurezza dei cittadini è uno degli obiettivi fondamentali nella gestione delle alberature pubbliche - afferma l'assessore Barbara Campi - e comporta un preciso impegno nel mettere in atto misure di monitoraggio delle condizioni di stabilità delle piante al fine di evitare situazioni rischiose per la pubblica incolumità. Per questo abbiamo voluto che la stagione delle potature ormai alle porte avesse il suo inizio, ma affiancata da un servizio di indagine e controllo fitostatico da parte di professionisti agronomi”.


Il piano di lavoro affidato ai professionisti comprende: identificazione degli esemplari arborei con descrizione di genere, specie e rilievo fotografico; censimento consistente in tagging con etichetta plastificata; georeferenziazione delle piante;? valutazione integrata degli alberi con metodo VTA (Visual Tree Assessment); ?analisi strumentale, con metodo penetrometrico (resistografo), su circa il 5% delle piante; o prove di trazione; o produzione di schede monografiche contenenti il rilievo delle piante e le prescrizioni per la messa in sicurezza della stesse (abbattimento in caso di esemplari pericolanti o pericolosi e modalità di potatura o ancoraggio per gli altri esemplari).

Il censimento informatizzato appena approvato procede di pari passo con la redazione del “Bilancio Arboreo” che a sua volta sarà uno degli elementi di conoscenza essenziali da integrare nel nuovo Piano Urbanistico in fase di redazione.







© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News