Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 30 Marzo - ore 18.50

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Tedeschi scrive a De Ranieri: "Ci sono importanti convenzioni da rinnovare"

Il presidente del Parco al sindaco di Ameglia: "Non si sottragga a confronto istituzionale".

Sarzana - Val di Magra - Egr. sindaco di Ameglia, Le scrivo questa lettera aperta nella speranza di avere da lei una qualche risposta ai temi in sospeso, che non sono di poco conto per la funzionalità e fruibilità del Parco e del territorio del Suo Comune.
Sono molti giorni che cerco di richiamare la Sua attenzione su convenzioni in essere e scadute quali: la gestione dell'orto botanico, la gestione della scuola dismessa di Montemarcello e la gestione della Batteria Chiodo.
Tre convenzioni molto importanti per il territorio, si pensi all'orto botanico: non possiamo curarne la manutenzione, pur essendoci pervenuta una richiesta altamente qualificata di adottarlo. Lo stesso vale per la struttura di Montemarcello, che vorremmo adibire a punto di accoglienza e di educazione ambientale, ed in ultimo per la Batteria Chiodo dove, su progetto e finanziamento del Parco, è stato realizzato un alloggio per visitatori ed uno spazio pubblico.

Anche in questo caso la gestione sta per scadere e non possiamo rinnovarla senza convenzione col Comune. Ho inviato mail,
telefonate dirette con innumerevoli messaggi alla Sua segreteria telefonica, telefonate alla Sua segretaria ed alle Sue collaboratrici, ma nulla è servito per mettermi in contatto con lei e per portare a conclusione i miei compiti istituzionali. Francamente si ha l'impressione che, per voler dimostrare l'inutilità del Parco, ci si sottragga ad un confronto istituzionale con l'unico risultato di arrecare un danno al territorio ed ai cittadini. Il Parco ha svolto e può svolgere, a mio avviso, un insostituibile ruolo di coordinamento per la salvaguardia e la valorizzazione del territorio, ma non può farlo senza i Sindaci e senza il superamento di una frammentazione amministrativa e di un particolarismo "culturale" che è la vera causa dei problemi del nostro territorio: dalle discariche non bonificate, al periodico accumularsi di rifiuti sulle spiagge, alla mancata attuazione del piano della nautica che avrebbe dovuto e potuto mettere ordine nelle attività nautiche e provvedere alla riqualificazione ambientale ed all'accessibilità del tratto terminale del fiume. Nel ribadire che il Parco può essere un'ottimo strumento di governo del territorio, anche a servizio dei Comuni ed in collaborazione con questi, che non rappresenta alcun costo per questi, ma se mai è un mezzo per accedere a contributi regionali e comunitari.

Pietro Tedeschi Presidente parco Montemarcello - Magra-Vara

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News