Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 26 Maggio - ore 20.23

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sei milioni per la sicurezza idrogeologica del Cafaggio

I fondi del ministero serviranno per la realizzazione della stazione di pompaggio del Canal Grande ad Ameglia. Giampedrone: "Tassello importante grazie a precisa volontà politica e dialogo col Governo".

Sei milioni per la sicurezza idrogeologica del Cafaggio

Sarzana - Val di Magra - Sei degli oltre dieci milioni di euro che il Ministero dell'ambiente ha destinato alla Liguria nell'ambito degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico arriveranno ad Ameglia per la realizzazione della stazione di pompaggio sul Canal Grande. L'intervento si inerisce infatti nei cinque che la Regione ha segnalato entro il 30 aprile scorso per ottenere le risorse che consentiranno anche di svolgere lavori a Borzonasca (399.750 euro), Sassello (263.000 euro), Serrà Riccò (263.000 euro) e a Genova con l'integrazione da tre milioni di euro per il canale scolmatore del Bisagno.

“Quella dello scolmatore – ha spiegato stamani dalla sede dell'Autorità di bacino l'assessore Giacomo Giampedrone – rappresenta l'opera più importante mai costruita in Liguria per la difesa del suolo ma credo che quella odierna sia una giornata importante anche per la Val di Magra visto che sei milioni di euro non si trovano tutti i giorni e questi ci serviranno per mettere definitivamente in sicurezza l'area del Cafaggio che riguarda circa duemila persone. Per questo – ha aggiunto – ho voluto qui anche i Volontari del Magra con i quali cinque anni fa avevo siglato un accordo prima della mia elezione a sindaco che vedeva fra i primi punti la sistemazione definitiva della portella del Canal grande. Questo è l'ultimo tassello significativo per la parte bassa degli argini alla foce che con tanti sforzi riusciamo a mettere in campo grazie anche all'ottima capacità di dialogo con il Ministero dell'ambiente e ad una previsa volontà politica. Voglio ringraziare i miei tecnici e tutte le persone che hanno lavorato per ottenere questo risultato significativo”.

La stazione sarà realizzata con un lotto unico e dovrà andare a gara entro il mese di novembre per essere poi essere eseguita nel 2020. Come spiegato dall'ingegner Fabrizio Foltran l'opera sarà realizzata sulla sponda destra ed avrà il compito di acquisire le acque di deflusso del canale e scaricarle nel fiume andando ad annullare le possibili condizioni di allagamento. Sarà realizzata anche una vasca interrata in cemento armato che conterrà le pompe idrovore della portata di due metri cubi al secondo e che andranno a smaltire le portate di reflusso.
“Questo è un intervento atteso da anni – hanno sottolineato il sindaco di Ameglia De Ranieri e l'assessore Bernava – l'unico in grado di risolvere una criticità che avevamo sollevato anche quando eravamo all'opposizione e che anche nel corso dell'ultima piena ci ha costretti a far arrivare una idrovora carrellabile. È un'opera fondamentale che mette in sicurezza i circa duemila residenti del Cafaggio, un traguardo che ci rende orgogliosi”.
Infine Luca Ghirlanda e Antonello Andreani per i Volontari del Magra: “Questo è stato per dieci anni uno dei nostri cavalli di battaglia avendo vissuto in prima persona le varie alluvioni e le piene che hanno colpito Ameglia. Ringraziamo Regione, Ministero e Comune per questo risultato che non credevamo possibile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ghirlanda e Andreani Benedetto Marchese


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News