Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 15 Gennaio - ore 17.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sarzana proroga "ex lege" le concessioni demaniali fino al 2033

La giunta ha preso atto dell'approvazione da parte del consiglio comunale e ha deliberato lo schema di avviso pubblico. Non potranno usufruirne coloro che non sono in regola con i pagamenti o hanno procedimenti in corso.

ma ci sono eccezioni
Sarzana proroga "ex lege" le concessioni demaniali fino al 2033

Sarzana - Val di Magra - Con delibera firmata ieri la giunta Ponzanelli di Sarzana, dopo l'approvazione del relativo ordine del giorno da parte del Consiglio Comunale, ha preso atto “che la durata delle concessioni demaniali è stata prorogata ex lege approvando lo schema di avviso pubblico relativo all'estensione della durata delle stesse fino al 31/12/2033 ai sensi della legge 145/2018”.

L'avviso pubblico firmato oggi dal dirigente Caso indica quindi come “fatte salve ogni eventuali decisioni o norme di autorità giudiziarie nazonali o sovranazionali e da qualsivoglia autorità competente in materia circa la compatibilità con la normativa comunitaria delle disposizioni nazionali, il termine di estensione è stato fissato al 31/12/2033”. Si avvisa inoltre che “nel caso di sopravvenenza di disposizioni che dovessero ridurre o addirittura eliminare del tutto l'estensione del termine di validità delle concessioni, l'Amministrazione comunale sarà tenuta ad adottare i provvedimenti conseguenziali senza che ciò comporti l'onere di riconoscere alcun compenso o indennizzo in favore dei concessionari e che trattandosi di una proroga disposta direttamente dalla normativa nazionale, senza adozione di provvedimenti da parte del Comune di Sarzana ultronei rispetto ad una mera presa d'atto della diversa durata delle concessioni in essere, gli effetti di eventuali modifiche normativa cui l'amministrazione comunale è tenuta ad adeguarsi non saranno in ogni caso imputabili all'Ente”.

L'avviso specifica infine come non potranno usufruire della prevista proroga “i concessionari che non sono in regola con i pagamenti degli importi dovuti a tutto il 2020 e che sono stati destinatari delle diffide emesse dall'Ente per omesso versamento dei canoni di concessioni o dell'imposta regionale sulle concessioni demaniali e che, nel frattempo, non hanno provveduto a regolarizzare l'intera posizione debitoria”.
A questi si aggiungeranno i concessionari “che hanno in corso procedimenti per aver realizzato innovazioni sine titolo sulle aree demaniali in concessione”. “In questo caso – conclude il Comune – sarà necessario preliminarmente presentare istanza di licenza suppletiva o istanza di altri provvedimenti necessari a regolarizzare l'abuso. Nelle more della necessaria istruttoria, e solo se trattasi di abusi non sostanziali astrattamente sanabili, la proroga concessoria non potrà che riguardare soltanto l'assetto concessorio regolarmente autorizzato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News