Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 21 Luglio - ore 21.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sarzana, che botta!: "Ci sono problemi più urgenti di 15 nuovi parcheggi"

presentata petizione
Sarzana, che botta!: "Ci sono problemi più urgenti di 15 nuovi parcheggi"

Sarzana - Val di Magra - “Abbiamo inviato una petizione in Comune per chiedere di fare chiarezza sulla proprietà delle aree dismesse delle ferrovie. C'è la possibilità di realizzare una nuova strada e nuovi parcheggi, illuminare il metropark, ponendo fine al degrado e alla situazione di gravissimo pericolo per i sarzanesi, invece di fare esperimenti azzardati per ricavare 15 parcheggi”. Così il Comitato Sarzana, che botta! Che nel documento indirizzato al sindaco Ponzanelli e al consiglio comunale scrive: “Abbiamo appreso che la realizzazione di quindici nuovi parcheggi in viale XXI Luglio è rinviata a settembre. Era l’unico obiettivo indicato dall’assessore Torri per giustificare il senso unico nel viale e la rotatoria in piazza San Giorgio. Lo stesso assessore ha rivelato che ora (sottolineiamo solo ora!) è stato commissionato uno studio a una società privata. Potete spiegare alla città cosa impedisce di rinviare tutto a settembre e studiare meglio le soluzioni, come vi abbiamo proposto il 30 maggio scorso? Non rispondere, neppure per mera educazione, non vi solleva dalla responsabilità di usare i cittadini del centro come cavie.
Ci sono problemi più urgenti di 15 parcheggi: la sicurezza nel Metropark e nelle aree FS La nostra proposta sottintendeva la volontà del Comitato di dare un contributo alla soluzione di un problema complesso che comprende la congestione da traffico in centro, la vivibilità, l’inquinamento, l’incolumità dei cittadini che parcheggiano nel metropark e negli sterrati di via Murello, che l’assessore “alla sicurezza” ignora. Nell’assemblea del 23 maggio avevamo sottolineato l’importanza di realizzare una nuova strada, già prevista nel Piano Botta, che colleghi piazza Jurgens a via del Murello e a via Muccini attraverso il Metropark, utilizzando le aree abbandonate dalle Ferrovie e acquistate dal Comune. Siamo stati rintuzzati dagli assessori Torri e Campi, i quali hanno affermato che la giunta precedente non ha mai fatto il rogito notarile e che il pagamento non è completo. L’ex assessore Roberto Bottiglioni è intervenuto sulla stampa locale asserendo che tutto il compendio ferroviario è già stato saldato e che le Ferrovie hanno già sollecitato questa amministrazione a rogitare. I contribuenti hanno diritto di sapere tutto sulle aree FS e di discutere del loro utilizzo Come cittadini contribuenti riteniamo di aver diritto di sapere se, quando e quanto le aree ferroviarie sono state pagate dal Comune; se risponde a verità che la società delle FS ha sollecitato l’amministrazione a rogitare. In caso affermativo per quale motivo non si è provveduto.
Una nuova strada risolverebbe più problemi La piena proprietà delle aree consentirebbe all’Amministrazione di realizzare la strada a doppio senso di marcia prevista dal Piano particolareggiato tra piazza Jurgens, il sottopasso di via Murello e, con la prevista rotatoria, via Muccini; di mettere in sicurezza il parcheggio del Metropark con adeguata illuminazione, che, unitamente al transito di auto, scoraggerebbe i malintenzionati; di ampliare il parcheggio esistente fino alle case dei ferrovieri; di smaltire con uno studio appropriato dei sensi di marcia il traffico che oggi assedia via XX Settembre e viale XXI Luglio. Auspichiamo un confronto che coinvolga la città senza inutili polemiche politiche. Ciò che non possiamo accettare è che i cittadini facciano da cavie per sperimentazioni improvvisate da un assessore che ha neppure la delega alla viabilità. Potete anche continuare a non rispondere al Comitato, se è questo che vi ha suggerito qualche esperto di comunicazione pagato con le nostre tasse. Ma i cittadini meritano rispetto, informazioni corrette e risposte”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News