Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 29 Novembre - ore 20.36

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sarzana amplia le misure di sostegno del tessuto economico

La Giunta Ponzanelli riduce la Tari per le utenze non domestiche. Consentita anche l'apertura gratuita per tutti della Ztl dalle 19 alle 22 ed è autorizzata la consegna a domicilio per i ristoranti.

Il dettaglio
Sarzana amplia le misure di sostegno del tessuto economico

Sarzana - Val di Magra - L'emergenza coronavirus, fin dai primi giorni, ha trovato l'amministrazione Ponzanelli pronta ad assumere una serie di misure finalizzate al sostegno delle famiglie, delle attività commerciali e del proprio tessuto economico cittadino.

Oggi, alla luce della recrudescenza della circolazione del virus e del nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre 2020, la Giunta comunale con delibera n. 261 ha approvato le linee di indirizzo per sostenere le attività commerciali duramente colpite in questo anno per quanto di sua competenza, oltre all'adozione di una serie di provvedimenti che vanno a integrare ed estendere quanto previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio al territorio sarzanese.

Nel dettaglio, e pur nelle more degli attesi chiarimenti ufficiali rispetto a quanto previsto nell'assegnazione delle risorse assegnate dallo Stato agli Enti Locali a ristoro delle minori entrate e delle maggiori spese connesse all'emergenza, l'Amministrazione sarzanese ha approvato la riduzione della Tari in favore delle utenze non domestiche. È stato dato mandato all'ufficio tributi di prevedere le minori entrate derivanti dall'applicazione delle riduzioni della tariffa (in ossequio ai criteri fissati nella deliberazione Arera – Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente n. 158/2020), fornendo agli operatori economici la cui attività cui sia stata sospesa da provvedimenti statali o regionali, la possibilità di presentare apposita istanza al Comune entro e non oltre il 20 novembre 2020.

"Prevediamo un importante sgravio sulla Tari per le utenze non domestiche che hanno subito per un periodo temporaneo la chiusura delle attività – ha affermato l'assessore al bilancio Daniele Baroni – del 25% sulla parte variabile. Fin dal primo giorno, nonostante i gravi problemi che attanagliano il nostro bilancio comunale, abbiamo cercato ogni possibile soluzione per venire incontro alla nostra cittadinanza, muovendoci nei confronti di tutte le categorie: dalle attività imprenditoriali al suolo pubblico per i commercianti, dall'asilo agli anziani fino agli accertamenti Imu, Tasi e Tari per tutti i cittadini. Ora, per concludere questo anno difficilissimo, ci muoviamo per ridurre la Tari alle utenze non domestiche. Prevediamo un impatto sul nostro bilancio di questa misura emergenziale per oltre 250mila euro, ma aspettiamo le richieste puntuali da parte delle utenze. Non ci tiriamo indietro e proseguiamo facendo tutto il possibile per allentare una pressione che da parte dello stato è troppo pesante, soprattutto oggi".

Questi sgravi si aggiungono a tutti gli altri già attivati dall'amministrazione sarzanese in questo anno così particolare, come l'esenzione dal pagamento del Cosap per le attività di somministrazione dall'inizio dell'emergenza e che resta in vigore a tutto il 2020; l’emanazione del bando per il riconoscimento dell’esenzione dal pagamento della Tari ai cittadini che versano in disagio economico; l’attivazione del bando per l’erogazione di contributi finalizzati al ristoro delle spese di sanificazione sostenute dalle associazioni senza scopo di lucro, o ancora l’erogazione del bonus Tari 2020 agli alberghi che operano sul nostro territorio per un spesa complessiva a carico dell’ente di 18mila euro.

Per il sostegno invece di tutte "le attività dei servizi di ristorazione" (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie) per cui resta consentita la consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitari - e la cui apertura è consentita dal recente Dpcm dalle ore 5 sino alla mezzanotte con consumo al tavolo e sino alle ore 18 in assenza di consumo al tavolo - l'amministrazione sarzanese ha stabilito a partire dal 22 ottobre:
- di garantire l'accesso gratuito a tutti alla Ztl dalle ore 19 alle ore 22 fino al termine dello stato di emergenza prorogato fino al 31 gennaio 2021;
- di permettere alle attività che erogano servizi di ristorazione l'accesso alla Ztl per effettuare l'attività di consegna a domicilio, per il periodo di vigenza dei provvedimenti di contrasto alla diffusione del coronavirus, previa richiesta di autorizzazione da presentare al comando di polizia locale tramite mail all'indirizzo polizia.locale@comunesarzana.gov.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News