Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 28 Novembre - ore 22.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Santo Stefano, il Comitato scuole sicure risponde alla capogruppo Battistini

Santo Stefano, il Comitato scuole sicure risponde alla capogruppo Battistini

Sarzana - Val di Magra - Il Comitato scuole sicure risponde alla consigliera comunale Chiara Battistini (intervenutaQUI). Di seguito l'intervento del comitato, presieduto da Mariacristina Santorocco.

Il paese è in campagna elettorale ed il tema scuole è assai appetibile, ma il comitato sente forte la necessità di ristabilire la veridicità degli eventi proprio con quell’onestà intellettuale che pare mancare alla capogruppo del Pd. Magari fosse andata come narrato dalla consigliera Battistini, magari. Come cittadini e genitori, riconosciamo che in questi anni si sia intervenuto sugli edifici scolastici, avremmo però tutti auspicato che l’amministrazione si fosse mossa di propria solerte ed autonoma iniziativa.
Invece dopo il terremoto del giugno 2016, davanti ad una affollata assemblea pubblica il sindaco Paola Sisti, messa alle strette dall’incalzare delle preoccupazioni dei genitori, non colse l’occasione per dire la verità e continuò a fare proclami sulla assoluta sicurezza dei plessi scolastici asserendo "le nostre scuole sono bomboniere". Oggi però, a seguito del comunicato a firma della consigliera, ci viene il dubbio che quindi l’amministrazione mentiva ai cittadini sapendo di mentire.
Solo la perseveranza di alcuni genitori ha fatto emergere il reale stato delle scuole. Il Comitato scuole sicure, con meticolosa ed oggettiva analisi di faldoni e faldoni di relazioni tecniche che giacevano da anni a prender polvere negli archivi comunali, ha portato alla luce fra mille difficoltà, omertà e risposte evasive, tutte le criticità di vulnerabilità sismica e strutturali delle nostre scuole. Criticità che per anni semplicemente si tramandavano di perizia in perizia senza mai un agire fattivo:
“calcestruzzo insufficiente….travi e pilastri sottostimati….rischio battimento, non adeguata…mancante…non conforme, insufficiente etc.. “
L’amarezza di essere definiti ed additati come genitori "visionari, pazzi, nullafacenti" passerà, nonostante ogni nostra affermazione nascesse esclusivamente dallo studio di perizie ufficiali e non dal “sentito dire”.
Qualcuno penserà: alla fine l’amministrazione si è resa conto ed è intervenuta? Si, è intervenuta ma lo stimolo ad agire, ci chiediamo, se sia invece stato dovuto dall’iter legale scaturito dai nostri esposti a: Procura, Prefettura, Provveditorato agli studi e Vigili del Fuoco.
Iter che abbiamo intrapreso perché sospinti dalle evidenze documentali che non potevano più essere ignorate e rimesse nel cassetto.
A noi il dubbio rimane, ed è per questo che l’arrogante elenco “dell’abbiamo fatto” della consigliera lascia intendere o mancanza di memoria o mala fede.
Cara consigliera Battistini, Le rammentiamo che mentre noi documentavamo le enormi criticità di vulnerabilità sismica della scuola elementare di Madonnetta, che una relazione ufficiale, da anni nelle vostre mani indicava di “..demolizione completa dell’edificio o interventi invasivi….”, lei contestualmente si preoccupava di cambiarne le tende.
La bagarre politica è e resterà lontana dal Comitato scuole sicure, a voi la campagna elettorale, a noi la corretta e ovviamente documentabile ricostruzione degli eventi.

Comitato scuole sicure

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News