Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 15 Luglio - ore 22.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sacchetto rosa per gli assorbenti, è polemica a Santo Stefano

Il sindaco Paola Sisti: “Si può pensare a un mastello, ma paragonare un'attenzione per le donne a un atto di violenza è assurdo”

un sacco conforme che fa discutere
Sacchetto rosa per gli assorbenti, è polemica a Santo Stefano

Sarzana - Val di Magra - Polemica sul sacchetto rosa per gli assorbenti a Santo Stefano di Magra. La novità in materia di raccolta porta a porta non piace a tutti e il malumore circola sui social. A innescare il mugugno è stata Cristina Santorocco, volto dell'attivismo locale, già candidata al consiglio nel 2016. “La violenza sulle donne ha tante sfaccettature, questa si chiama 'sacchetto rosa'. A Santo Stefano se sei donna la tua dignità viene calpestata, la tua personale e riservata intimità viene resa pubblica e denigrata, decenni di battaglie per i diritti delle donne sono buttati all'ortica. Già perché qui ti obbligano a mettere alla gogna anzi alla pubblica via la parte più intima e privata di una donna, il timido imbarazzo di una acerba adolescente, il dolore di una donna non più giovane nella sua parabola discendente, il disagio di chi per patologie o disabilità ignote al vicinato si voleva celare a sguardi indiscreti e sgradevoli commenti: un sottile velo di plastica che nulla occlude alla vista e mette in vetrina sbeffeggiando la vita di tutte le donne”. Il nuovo servizio prevede che al momento del ritiro del sacco verde (cioè il sacco conforme per il secco, appena introdotto) si chiede una dotazione di sacchi rosa per i numero dei componenti donna del nucleo familiare che ne hanno bisogno.

Sempre via social non si è fatta attendere la replica del sindaco Paola Sisti. “Credo ci siano cose che davvero rasentano il ridicolo e che mi avviliscono molto – ha scritto -. Ora si può discutere che forse sarebbe stato meglio (rispetto al sacchetto rosa, che lascia intravedere il contenuto, ndr) un mastello, ritengo sia un'idea assolutamente condivisibile che mi convince più del sacchetto. Mi chiedo se conta di meno la dignità di un anziano o di un disabile che ha bisogno di pannoloni. Sono anni che esiste il mastello rosso per loro e come mai nessuno si è mai scandalizzato? Io direi che entrambi i servizi rispondono semmai a esigenze e bisogni concreti di cui è importante tenere conto. Se vogliamo dire che per una questione di igiene forse è meglio il mastello ok, ma se si vuole paragonare un'attenzione nei confronti delle donne a una violenza mi chiedo davvero se stiamo diventando tutti delle macchiette. Comunque per evitare spese potrei chiedere ad Acam di permettere di inserire il sacco rosa dentro il mastello marrone dell'organico. Ci penso perché l'idea del mastello è sensata!”. La sindaca ha manifestato meraviglia per il fatto che “le mestruazioni sono ancora considerate un fatto segreto e di cui provare vergogna”, ritenendo il messaggio della Santorocco “oscurantista, strumentale, anacronistico, vergognoso e offensivo nei confronti di tutte le donne di Santo Stefano, che invece ritengo capaci, intelligenti, evolute e che probabilmente non hanno bisogno di portavoce di tale portata”.

Il consigliere di opposizione Paola Lazzoni, del gruppo di destra 'Insieme per voltare' pagina, ha rilanciato il post della cittadina e ha ironizzato: “L’ultimo weekend di luglio Santo Stefano ospiterà la Rievocazione Storica. Visto che il sindaco accusa che il paese abbondi di donne anacronistiche, oscurantiste, al pari del lungo periodo medievale, propongo a tutte un bel segnale in tema: mettiamo tutte i sacchetti rosa colmi di assorbenti fuori dalla porta delle nostre case per i tre giorni della rievocazione! Nessuno potrà dirci che siamo fuori tema”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia





Lo Spezia 19/20 prende forma, secondo voi oggi è più forte o più debole del suo predecessore?
























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News