Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 23 Settembre - ore 22.05

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Riparte il parcheggio della discordia, sarà pronto in sedici mesi

Firmata l'intesa tra Comune di Arcola e impresa Peregrini di Milano. Palazzo civico chiederà i danni per i disagi dovuti al dissesto della ditta che aveva iniziato i lavori.

Riparte il parcheggio della discordia, sarà pronto in sedici mesi

Sarzana - Val di Magra - Dopo una serie di vicissitudini che non hanno nulla da invidiare a quelle vissute dal Bar Mocambo cantato da Paolo Conte, ecco che tornano a muoversi le bocce a lungo rimaste ferme del parcheggio de La Trina, all'imbocco del paese di Arcola. Giusto ieri è arrivata la firma tra l'amministrazione comunale arcolana e l'impresa Peregrini di Milano, pronta a far ripartire i lavori iniziati nel 2016 ma interrottisi nel maggio 2017, quando la Ecocostruzioni, alla guida dell'Ati che operava nel cantiere, ha portato i libri in tribunale innescando la procedura concorsuale. A darne notizia stamani in conferenza stampa il sindaco Emiliana Orlandi, l'assessore ai Lavori pubblici Laura Sacchi e l'assessore al Bilancio Enzo Bernabò.

"Abbiamo sempre tenuto come principio la volontà di far riprendere i lavoro nel modo più rapido e snello - ha detto la Sacchi -. Così nel settembre 2017 abbiamo deciso di risolvere il contratto. La seconda ditta in graduatoria, la Perregrini, si è detta disponibile a prendere in mano il cantiere. Da lì al nuovo affidamento sono trascorsi mesi di adempimenti complessi, ma ieri finalmente siamo arrivati alla firma e entro due settimane sarà consegnato il cantiere". L'assessore ha aggiunto che "il Comune chiederà i danni per quanto derivato dal dissesto della Ecocostruzioni, non ultimo l'allungamento dei tempi".

"Si è fatta polemica, ci hanno chiesto spesso della date. Ma non era semplice darne, c'erano tante variabili. E quando lo abbiamo fatto si trattava di previsioni, e abbiamo sempre parlato e agito in assoluta buonafede - ha rimarcato il primo cittadino Orlandi -. Il parcheggio sarà utile sia per i residenti sia per i visitatori".

"E' stato un percordo davvero difficile, non scontato, pensiamo solo al noleggio delle attrezzature del cantiere dalla prima ditta a quella che ora subentra", ha aggiunto Bernabò.

Il cantiere

L'opera, innescata da un finanziamento Fas di quasi un decennio fa, prevede una novantina di posti auto su tre livelli - due coperti, uno open air - e la realizzazione di un fabbricato con funzione di centro polivalente. La Ati guidata dalla Ecocostruzioni ha fatto interventi per circa un milione, in particolare preparazione dell'area, fondazioni, inizio dell'elevazione. La Peregrini, che prenderà in consegna il cantiere subito dopo le festività pasquali, farà il resto - compreso l'immobile da destinarsi a centro polivalente -, poco meno di due milioni di opere. Il parcheggio è finanziato al 70 per cento con fondi Fas e per il resto dal Comune. Tempi? Il contratto siglato da Palazzo civico e ditta Peregrini dice sedici mesi, cioè opera completa a fine estate 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

La firma del contratto per il parcheggio della Trina Archivio CdS


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News