Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Marzo - ore 20.37

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Porticciolo alla Italia Marine, opposizione chiede spiegazioni

Dopo il pronunciamento del Tar il Comune ha affidato la gestione degli ormeggi. Insieme per Ameglia: "Ai titolari dei posti barca lettere di pagamento senza preavviso".

A Bocca di Magra
Porticciolo alla Italia Marine, opposizione chiede spiegazioni

Sarzana - Val di Magra - Con la determina firmata nei giorni scorsi dal responsabile del Corpo di Polizia Locale Musetti, il Comune di Ameglia ha provveduto all'aggiudicazione definitiva alla ati Italia Marine Service il servizio di gestione degli ormeggi del Porticciolo di Bocca di Magra. L'intricata vicenda sulla gestione dell'area che si trascina ormai da lunghissimo tempo, nelle scorse settimane aveva visto il pronunciamento del Tar che aveva accolto il ricorso della stessa annullando l'aggiudicazione alla ditta di Valerio Rafanelli facendola così passare a Italia Marine Service. La stessa, in attesa della firma del contratto, è già operativa per tutelare “l'interesse pubblico e la funzionalità del servizio” per garantire “la continuità a tutela della integrità delle cose e delle persone anche in previsione delle avverse condizioni metereologiche”. L'associazione temporanea di imprese dovrà inoltre versare al Comune di Ameglia una somma pari al 25% del fatturato annuo più l'importo del canone demaniale di 23mila euro e i quasi 800 euro relativi alle spese di pubblicazione della gara.

Sulla procedura sono subito intervenuti anche i consiglieri di opposizione di Insieme per Ameglia: “Sono state recapitate lettere ai titolari dei posti barca – spiegano - con cui il nuovo gestore chiede il pagamento del canone per il 2019 entro il giovedì prossimo 31 gennaio. Dopo tutti questi casini e le mancate risposte alle legittime domande di chiarimenti da parte dei titolari dei posti barca da parte del Comune, chiediamo al Sindaco o a chi per lui se è normale che i titolari dei posti barca che in questi anni sono stati abbandonati dal Comune a sé stessi debbano pagare entro due giorni senza neppure un chiarimento da parte del Comune. Chiediamo al Sindaco di convocare subito un'assemblea con tutti gli utenti e di sospendere questo assurdo termine di scadenza”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News