Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 16 Luglio - ore 09.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Porta a porta, Ameglia vuole cambiare

L'assessore Bernava: "Allo studio nuove soluzioni che consentano di abbassare la tariffa". La replica al Pd: "Aumenti Tari? Errore materiale".

82 per cento
Porta a porta, Ameglia vuole cambiare

Sarzana - Val di Magra - “La differenziata ad Ameglia viaggia su una media annua dell'82 per cento, un valore molto alto, a maggior ragione per una località turistica come la nostra, dove in estate la popolazione triplica. Arrivati a queste percentuali, la parte della tariffa legata a raccolta e smaltimento non può abbassarsi più di tanto. Né possiamo tagliare sull'isola ecologica, servizio molto apprezzato e che funziona, e sullo spazzamento, necessario, ancora più perché siamo un comune turistico dove anche lo spazzamento a mano nelle frazioni è fondamentale”. Parola di Andrea Bernava, assessore all'Ambiente del Comune di Ameglia. “Noi – continua l'esponente della giunta De Ranieri – vogliamo necessariamente ridurre le tariffe. Stiamo quindi pensando di cambiare tipologia di raccolta, adottando una soluzione che, mantenendo standard qualitativi elevati del rifiuto raccolto, consenta di abbassare le tariffe. Il ragionamento con Acam è in corso, ci andiamo con i piedi di piombo, vogliamo analizzare nel dettaglio i vari costi”. All'orizzonte quindi si prospetterebbe una soluzione quantomeno mista: del resto i 'cassonetti', ovviamente 'intelligenti', sono tornati anche a Spezia e sono una realtà a Porto Venere. Strategia che scalfirebbe gli ingentissimi costi del 'porta a porta' totale.

Da Bernava anche una replica al Pd sull'aumento riscontrato nelle cartelle Tari. “C'è stato un errore di calcolo – spiega l'assessore -, così alcune utenze hanno avuto rincari fino al 30 per cento. Gli uffici si sono subito resi conto della cosa inviando mail di rettifica. E per chi ha ricevuto la comunicazione cartacea, alla lettera con l'importo sbagliato farà seguito quella con l'importo corretto. Il dipendente che si occupa della Tari è persona seria e precisa, un errore può capitare, l'importante è muoversi subito per porre rimedio, come è accaduto. Brutto che il Pd non aspetti altro che intervenire per puntare il dito contro gli uffici”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia





Lo Spezia 19/20 prende forma, secondo voi oggi è più forte o più debole del suo predecessore?
























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News